Omicidio del piccolo Giuseppe a Cardito, arrestata anche la mamma

La polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti della madre del piccolo Giuseppe, ucciso a Cardito.

La donna è indiziata dei reati di omicidio aggravato dai futili motivi dalla crudeltà e dall’abuso delle relazioni domestiche nei confronti del figlio Giuseppe, di tentato omicidio aggravato nei confronti della figlia e di maltrattamenti.

E’ stata eseguita un’altra ordinanza di custodia cautelare anche nei confronti del compagno della donna, Essobti Badre Tony, in quanto gravemente indiziato del delitto di tentato omicidio della piccola e di maltrattamenti nei confronti dei figli della compagna. L’operazione è stata eseguita dalla squadra mobile di Napoli e dagli agenti del commissariato di Afragola.

Secondo l’accusa la donna, venendo meno ai suoi doveri di mamma, rimaneva inerte mentre il compagno colpiva con efferata violenza i suoi figli: non interveniva a fermare la furia omicida del compagno, non invocava l’aiuto dei vicini e non contattava le forze dell’ordine.