Un incendio doloso ha distrutto un allevamento di api a Trentola Ducenta, in provincia di Caserta. E sull’origine volontaria dell’incendio sembrano esserci pochissimi dubbi, dal momento che sono stati trovati anche gli pneumatici di auto e camion utilizzati per dare fuoco al tutto. Le stesse arnie delle api (vale a dire quei grossi involucri all’interno dei quali si formano gli alveari da cui viene tratto il miele e la cera), poi, sono state lanciate tra le fiamme, non lasciando scampo ai prezioso e laboriosi insetti: alla fine il bollettino finale conta qualcosa come un intero allevamento di 700mila api distrutto, con l’80% di esse morte tra le fiamme.

Allevamento d’api dato alle fiamme a Trentola Ducenta, Borrelli (Europa Verde): “Atto criminale gravissimo, individuare subito colpevoli dello sterminio di 700mila esemplari. In fumo patrimonio inestimabile per la nostra regione”

“Un atto criminale gravissimo quello di aver dato alle fiamme un intero allevamento d’api questa mattina a Trentola Ducenta. Dai primi rilievi dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine pare si tratti di un atto doloso e per l’innesco sono stati utilizzati addirittura degli pneumatici. Questo è un gesto gravissimo hce ha mandato in fumo un inestimabile patrimonio di biodiversità per la nostra regione. Non sappiamo se si tratti di un’azione camorristica, magari atta a intimidire il proprietario dell’allevamento, ma sicuramente ne ha tutte le caratteristiche. Mi auguro che le forze dell’ordine individuino al più presto i responsabili e che questi ricevano pene severe per il disastro che hanno causato. Un atto vile che arriva proprio alla vigilia dell’inizio di un’attività che intendiamo mettere in campo per tutelare le api italiane e il miele campano, un’eccellenza per la nostra regione riconosciuta a livello nazionale e mondiale. Questo  episodio ci stimola a fare ancora di più a difesa degli apicoltori di casa nostra ”. Così iol Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania, Francesco Emilio Borrelli

Pubblicità