21.3 C
Napoli
domenica, Agosto 14, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ricoverato per Covid, positivo scappa con il catetere attaccato: “Non voleva stare in ospedale”


Incredibile a Palermo dove un ragazzo risultato positivo al Covid è scappato dal pronto soccorso perché non voleva essere ricoverato. E’ accaduto all’ospedale civico del capoluogo siciliano: il giovane, che doveva essere ricoverato nel reparto Covid dell’ospedale Cervello, per scongiurare il ricovero è fuggito via, aiutato dai suoi parenti. Al momento della fuga, il ragazzo aveva ancora il catetere attaccato.

Le altre notizie | Covid, la situazione all’Ospedale del Mare: “Pazienti Covid nella stessa area dei paziente negativi”

Mancanza di personale, strumentazione scarsa ed un paravento a separare i contagiati da Covid dai pazienti che invece non ce l’hanno. Sarebbe questa la situazione in cui versa – secondo quanto denunciato dai sindacati – l’Ospedale del Mare. L’aumento dei contagi, difatti, starebbe creando più di un disagio al sistemo sanitario della Campania.

I contagi crescono anche all’interno del nosocomio. Per questo, la direzione, ha vietato il consumo di bevande e cibi all’interno delle unità operative della struttura. L’obiettivo è quello di ridurre al minimo gli assembramenti senza i dispositivi di protezione. Inoltre, chi rientra da ferie o congedi sarà obbligato a sottoporsi a tampone molecolare prima di riprendere il servizio.

I sindacati da mesi lamentano la mancanza di personale, con conseguenti turni di lavoro stressanti e lunghi tempi d’attesa per i pazienti. Oggi, inoltre, nella nota della Cisl Fp – indirizzata al direttore sanitario – viene denunciata la mancanza di monitor parametrici, gorgogliatori per l’ossigenoterapia e le barelle che hanno i freni rotti’. “L’area dei sospetti Covid è separata da quella dei non sospetti solo da un paravento. Senza contare le barelle in seconda e tripla fila“, si legge ancora.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Pirozzi
Alessandro Pirozzi
Mi presento: mi chiamo Alessandro Pirozzi, sono nato a Napoli ed ho 23 anni. Sono iscritto all'albo dei giornalisti dal 2019 ed amo profondamente la comunicazione, specie quella digitale. Dopo essermi diplomato in un istituto alberghiero, ho iniziato a 18 anni il mio percorso lavorativo con InterNapoli.it nel 2016, collaborando anche in qualità di freelancer con diverse testate digitali come Blasting News. Ho scritto per 'Cronache di Spogliatoio', giornale sportivo online, e per la testata locale AbbiAbbè.it.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Covid in Campania, decessi in calo e oltre 2mila positivi: il bollettino

Diminuiscono i morti, due nelle ultime 48 ore, e un altro deceduto in precedenza ma registrato ieri, più o...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria