Perde una scommessa e fa violentare la moglie da due amici: denunciato

Aveva perso una scommessa con un parente e con un amico e, per pagare il debito, ha offerto la moglie come schiava sessuale, facendola violentare a turno a entrambi. Una storia agghiacciante, quella che arriva dalla città di Janpur, nello stato dell’Uttar Pradesh, in India.

Come riporta il New Indian Express, la notizia è uscita dopo la denuncia presentata dalla donna che, in un primo momento, si era vista respingere la richiesta dalla polizia. Il caso, però, è stato analizzato da un giudice, che ha disposto alla polizia giudiziaria di procedere nei confronti del marito della donna e degli altri due uomini.

Nella denuncia, la donna ha spiegato che il marito, dipendente dall’alcol e dal gioco d’azzardo, aveva concordato con i due conoscenti la possibilità di stuprarla nel caso in cui avesse perso una scommessa. Così è accaduto e l’uomo, dopo aver portato i due a casa, ha permesso loro di violentare la moglie. Dopo la violenza subita, la donna era scappata a casa di uno zio, dove era stata raggiunta dal marito, deciso a implorare perdono.

La violenza sulle donne continua ad attanagliare l’India: l’Uttar Pradesh, stando alle statistiche ufficiali, è la seconda regione per numero di violenze sessuali. Ogni anno, vengono denunciati oltre 30mila casi di stupro, quasi sempre commessi da persone vicine alle vittime. Si tratta però di un dato solo parziale, dal momento che in genere, quando l’aguzzino è il marito, le donne tendono a non denunciare.