digitale terrestre
Televisore

È stata prorogata la data per il passaggio al nuovo standard del digitale terrestre Mpeg-4 al posto dell’attuale Mpeg-2. Slitta anche l’inizio delle trasmissioni in Dvb-T2, previsto per metà 2022 e riprogrammato all’inizio del 2023. Questo si traduce in sei mesi in più di tempo per gli italiani per sostituire il vecchio televisore con uno di nuova generazione.

Nuovo digitale terrestre, parte la corsa al bonus tv da 100 euro

Dal 7 luglio è partita la corsa al bonus Tv. Il ministro dello Sviluppo Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto che ‘attiva’ la norma che consentirà di acquistare un nuovo apparecchio televisivo, compatibile con i nuovi standard di trasmissione. I cittadini potranno ricevere  un bonus di 100 euro, -20% fino a un massimo di 100 euro. “A differenza del precedente incentivo, che resta comunque in vigore ed è pertanto cumulabile per coloro che sono in possesso di tutti i requisiti. Il bonus rottamazione Tv si rivolge a tutti i cittadini” perchè non sono previsti limiti Isee.

LE NOVITA’

Non solo migliore qualità audiovisiva, nuovi servizi per gli utenti e minor inquinamento elettromagnetico. Tra i vantaggi del nuovo digitale terrestre c’è anche la possibilità di poter guardare tutti i canali direttamente dal proprio smartphone. Esistono infatti in commercio delle particolari chiavette in grado di svolgere la funzione di decoder DVB-T2 per il proprio device mobile poiché sono in grado di ricevere il segnale terrestre.

L’utilità di questi dispositivi non consiste soltanto nel permettere agli utenti la visione dei loro programmi TV preferiti, ovunque essi si trovino, ma di poterlo fare senza consumare giga e anche in assenza di connessione internet. Le chiavette sono acquistabili presso tutti i rivenditori di elettronica e di apparati radio televisivi, oltre che online, al costo di 30-40 euro circa.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.