Vicequestore travolto e ucciso da auto pirata a Pozzuoli: “Incidente anomalo”

C’è ancora un alone di mistero sulla dinamica dell’incidente che ieri sera è costato la vita al vicequestore Ciro Lomaistro. Nell’impatto tra uno scooter e un’auto nella tarda serata di ieri in via Solfatara a Pozzuoli, l’uomo in servizio al Reparto mobile di Napoli, a bordo del suo scooter stava rincasando, allorché si è scontrato con un’auto che proveniva in direzione opposta finendo sul selciato. L’incidente si è verificato nei pressi del ponte ‘Copin’ a poche decine di metri dall’abitazione della vittima. Con tutta probabilità – le indagini tuttora in corso lo dovranno appurare anche attraverso i filmati della videosorveglianza pubblica e privata presente in zona – è stato travolto da un’altra auto sulla corsia opposta che poi ha proseguito senza fermarsi. L’uomo aveva il casco, ritrovato ad alcune decine di metri dal luogo dell’incidente e confermato dai primi filmati visionati della videosorveglianza.

«Si tratta di un incidente anomalo e stiamo cercando di ricostruire con pazienza tutti i tasselli del tragico impatto. Lavoreremo anche stamattina con ulteriori rilievi e controlli delle videocamere presenti», ha detto Silvia Mignone, comandante della Polizia municipale di Pozzuoli che coordina le indagini, lo si legge su Il Mattino.