La storia di Procida e tutti i luoghi più magici dell’isola: nel ’94 resa celebre da Troisi

Procida
Procida borgo marinaro di Marina Corricella(📸 @anakena88 👤 @igersprocida) - Massimo Troisi ne 'Il Postino'

Procida è la Capitale italiana della cultura per l’anno 2022. Un enorme riconoscimento per l’isola in provincia di Napoli, che ha battuto la concorrenza di città come: Ancona, Bari, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania Lago Maggiore e Volterra. A proclamarla una giuria presieduta dal prof. Stefano Baia Curioni dopo l’esame dei 10 progetti presentati dalle città che si sono candidate.

Luoghi magici dell’isola

Vera e propria perla del Golfo, Procida è rinomata per le magnifiche casette colorate che si riflettono sull’acqua. Ovunque, sull’isola napoletana, è possibile sentire l’odore di tradizione e cultura, ma anche di semplicità, storia e poesia. Tra i luoghi più incantevoli c’è sicuramente Casale Vascello, antico borgo fortificato ubicato ai piedi di Terra Murata.

Splendido anche il Palazzo d’Avalos, insieme all’Abbazia San Michele Arcangelo, Nucleo religioso e culturale del borgo di Terra Murata.

Splendide sono, poi, le spiagge come quella della Chiaiolella e di Pozzo Vecchio.

Il Postino – Quando Massimo Troisi scelse Procida

La bellezza di Procida ha da sempre ispirato e fatto da musa a intellettuali e grandi personaggi della cultura italiana. Tra questi l’indimenticabile Massimo Troisi, che nel 1994 scelse l’sola per girare ‘Il Postino’, capolavoro cinematografico premiato con l’Oscar e distribuito in ogni angolo del globo. Si tratterà purtroppo dell’ultima interpretazione per il maestro napoletano, morto nel sonno solo poche ore dopo la fine delle riprese.

Grazie a Troisi, che la fece diventare celebre in tutto il mondo, la spiaggia del Pozzo Vecchio divenne per tutti la Spiaggia del Postino, mentre Procida fu ribattezzata semplicemente  l'”Isola del Postino”. Indimenticabili le sue pedalate fino a casa Neruda, dove il noto poeta era esiliato. Chi, poi, non si è emozionato almeno una volta leggendo i magnifici versi scritti per Beatrice? (interpretata da Maria Grazie Cucinotta).

Sono stati ad ogni modo tanti i set che hanno visto protagonista Mario Ruoppolo, Beatrice e Pablo Neruda, come il piccolo porto nascosto nel paesino della Corricella, situato in un borgo di case colorate lontano dal caos, il borgo marinaro più antico di Procida. Porpio qui si trova la Locanda del Postino, luogo magico che vide nascere l’amore tra il protagonista e la sua amata.