19.6 C
Napoli
mercoledì, Settembre 28, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

“Non si trovano più picciuttieddi”, il boss contro il Reddito di Cittadinanza


Anche i mafiosi si lamentano del Reddito di Cittadinanza, poiché gli toglierebbe vedette e pusher da impiegare per lo spaccio di droga. Il dettaglio è emerso nell’operazione Vento nella quale sono state fermate 18 persone dopo l’omicidio di Giuseppe Incontrera. L’uomo, ritenuto uno dei capiclan, venne freddato con tre colpi di calibro 22 in via Imperatrice Costanza il 30 giugno.

Come riporta PalermoToday nell’inchiesta – coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dai sostituti Giovanni Antoci, Luisa Bettiol e Gaspare Spedale – è proprio Incontrera a lamentarsi in un’intercettazione del 27 febbraio del 2020, quando si sarebbe deciso di avviare una nuova piazza di spaccio.

L’APERTURA DELLO SPACCIO E L’ASSENZA DEL PICCIUTTEDDI

Discutendo con Andrea Damiano, il boss ucciso confidava: “Al Capo non la possiamo fare una piazza nuova, Andrea… Ora vediamo a chi ci devo chiamare (omissis) a costo che gli mettiamo un picciuttieddu”. Inoltre commentava: “Uno in questo momento non gliel’avrei messo… Lo sai quanto incasso, 35 euro al giorno…“.

Tra le difficoltà anche quella della mancanza di persone da impiegare nelle attività illecite: “Con questa minchia di Cittadinanza, peggio è – esclamava quindi Incontrera – minchia, perché quello già dice ‘io ho 1.200 al mese… che minchia vengo!'”. Insomma si tratta  esattamente delle stesse lamentele usate, in questi mesi, dagli imprenditore che si lamentano di non trovare camerieri e personale di sala nei ristoranti.

IL POST DI CONTE

Il reddito di cittadinanza non è stato solo un paracadute sociale per molte famiglie nei periodi più bui della crisi pandemica. Ha rappresentato anche una concreta possibilità per molti che, pur stretti dal giogo della fame, hanno potuto sottrarsi al ricatto delle organizzazioni criminali. Le intercettazioni emerse nell’ambito dell’operazione “Vento” hanno confermato la bontà di uno strumento che ha tolto braccia alle mafie: il reddito di cittadinanza non ha contrastato solo sfruttamento e lavoro nero, ma anche criminalità e violenza – agendo come presidio di legalità. In Sicilia, grazie anche alla tenacia del M5S e di Barbara Floridia – oggi candidata alle primarie per le Presidenziali siciliane – la lotta alle mafie passa anche da dispositivi di inclusione e di protezione sociale.
Per queste ragioni, le parole di qualche politico che si sgola per chiedere l’abolizione del reddito di cittadinanza suonano, più che ridicole, pericolose: la Politica ha il dovere di non perdere il contatto con la realtà“, ha scritto su Facebook, Giuseppe Conte.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Prof. Toscano ucciso, il grido di dolore dei sindaci di Melito e Mugnano: “Lo Stato deve aiutarci”

Ucciso a coltellate. È quanto hanno accertato i carabinieri intervenuti ieri sera alle 22.30 all’interno del perimetro interno della scuola...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria