Masturbazione e sesso orale: così il Santone faceva espiare le pene alla sua allieva

Novità nella vicenda che ha riguardato il santone di Acquapendente, paesino in provincia di Viterbo. L’uomo, che avrebbe inflitto masturbazione e il sesso orale come “pene del karma”, verrà ascoltato il 23 maggio dai magistrati di Viterbo in un incidente probatorio. La vicende ha fatto molto clamore dopo un servizio de Le Iene in cui Virginia, madre di una delle ragazze adescate, aveva presentato denuncia ai carabinieri contro il santone Lino. “Una volta che lo ha conosciuto, mia figlia non era più mia figlia, questo mi ha portato a pensare che sotto c’era qualcosa di grave”, ha raccontato la donna che ha voluto vederci chiaro in quel rapporto. Riesce a registrare le conversazioni tra i due che sono davvero choccanti. “Ti sei stancata di essere la mia puttana, questa è la verità”, le chiede il maestro spirituale in una di queste.

Una vicenda non del tutto chiara, visto che la 24enne figlia di Virginia aveva riferito a Le Iene: “Chi ha abusato di me è mia madre non il maestro Lino”.

La 24enne non sarebbe però la sola ragazza ad avere avuto rapporti con il santone. “Parlava dell’energia sessuale da sbloccare e di abbandonarsi completamente”, inizia da queste parole il racconto di due presunte vittime. “L’obiettivo era quello di avere un rapporto completo con lui”.

 

Clicca qui per vedere il video de Le Iene