Nuovo dcpm di Natale, gli spostamenti permessi tra Comuni e Regioni. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il nuovo dcpm. L’impianto rimane nella sostanza confermato, rispetto a quanto illustrato dal ministro Roberto Speranza ieri in Parlamento. Di seguito il testo dell’articolo 1 e 2 che prevedono le regole sugli spostamenti tra Comuni e Regioni.

TESTO DEL DECRETO: SPOSTAMENTI 

Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 e’ vietato, nell’ambito
del territorio nazionale, ogni spostamento in entrata e in uscita tra
i territori di diverse regioni o province autonome, e nelle giornate
del 25 e del 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021 e’ vietato
altresi’ ogni spostamento tra comuni, salvi gli spostamenti motivati
da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessita’ ovvero
per motivi di salute. E’ comunque consentito il rientro alla propria
residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti
verso le seconde case ubicate in altra Regione o Provincia autonoma
e, nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1° gennaio 2021,
anche ubicate in altro Comune, ai quali si applicano i predetti
divieti.

Con riguardo all’intero territorio nazionale, nel periodo dal 21
dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 i decreti del Presidente del
Consiglio dei ministri di cui all’articolo 2 del decreto-legge n. 19
del 2020 possono altresi’ prevedere, anche indipendentemente dalla
classificazione in livelli di rischio e di scenario

COPRIFUOCO

A Capodanno coprifuoco previsto fino alle 7 del mattino. “Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo, nonché dalle ore 22.00 del 31 dicembre 2020 alle ore 7.00 del 1° gennaio 2021 consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”.

“È in ogni caso fortemente raccomandato – continua il testo del Decreto- per la restante parte della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”.

Covid, Campania verso la zona arancione: verso un nuovo decreto

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.