28.5 C
Napoli
mercoledì, Maggio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Summit armato a Scampia, nuova scarcerazione tra le fila dei Balzano: fuori anche Strazzullo


Una nuova scarcerazione tra le fila del gruppo Balzano, quello a capo di quelli di ‘Abbasc Miano’. Sodalizio che negli ultimi tempi aveva provato a conquistare l’ex regno del clan Lo Russo scontrandosi con i Cifrone-Tipaldi in una guerra che non aveva risparmiato nessuno dei due fronti contrapposti. Dopo la scarcerazione di Christian Celentano, avvenuta alcuni giorni fa (leggi qui l’articolo), un altro giovane ras finisce ai domiciliari. Si tratta del 35enne Giovanni Strazzullo anch’egli arrestato nell’aprile del 2020 mentre partecipava ad un summit armato a Scampia (leggi qui l’articolo). Nonostante la condanna a tre anni e otto mesi (con esclusione dell’aggravante camorristica) Strazzullo ha ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari grazie alle argomentazioni del suo legale, l’avvocato Leopoldo Perone.

Il blitz dell’aprile 2020 in una villetta: smantellato il gruppo di ‘fedelissimi’ di Matteo Balzano

Nel corso dell’arresto gli agenti del commissariato di Scampia sorpresero cinque persone in una lussuosa abitazione della III traversa Cupa Arianova al confine tra Scampia e Secondigliano. Tentarono la fuga ma i poliziotti li bloccarono rinvenendo cinque pistole, di cui due con matricola cancellata, e 76 cartucce di diverso calibro. Nel novembre dello scorso anno Celentano era stato condannato a tre anni e otto mesi con l’esclusione dell’aggravante insieme agli altri componenti del commando, Eduardo Franco Romano (suocero del leader di Abbasc Miano Matteo Balzano risultato proprietario della villetta dove scattò il blitz), Giuseppe Scarpellini (padre del giovane ras Salvatore Scarpellini), lo stesso Christian Celentano e Antonio Ramaglia. I loro legali in quella circostanza riuscirono a ottenere una pena ben più lieve rispetto al primo grado evidenziando che non vi fossero prove circa il fatto che le armi trovate in loro possesso potessero servire per compiere agguati di stampo camorristico. Con quest’altra scarcerazione gli investigatori temono adesso che il clima a Miano possa diventare nuovamente di fuoco.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Napoli. Niente sussidi al reddito a chi non manda i figli a scuola ed ai parcheggiatori abusivi

La revoca delle indennità percepite dai genitori i cui figli risultino inadempienti agli obblighi scolastici è la misura di...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria