Sono partite ieri dal Frullone (sede della Asl Napoli 1), le prime quattro unità speciali di Continuità assistenziale (Usca) a cui se ne aggiungerà una quinta oggi. A bordo un autista e due medici volontari che si alterneranno in due turni giornalieri e percorreranno la città per effettuare tamponi a domicilio per tutti i cittadini sospetti di Coronavirus. I mezzi, noleggiati dall’Asl, sono suddivisi uno per ogni Dipartimento di Emergenza della città.

Oltre a recarsi nei domicili dei pazienti sospetti, ai medici toccherà anche il più gradevole compito di attestare l’avvenuta guarigione degli stessi.

https://www.facebook.com/aslnapoli1centro/posts/2423270797964484

Sulla vicenda dei tamponi interviene anche il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: “Il problema dei tamponi? Avevamo solo il laboratorio del Cotugno, frutto di 10 anni di commissariamento della Sanità in Campania. I laboratori vanno autorizzati dall’Istituto Superiore di Sanità. Abbiamo aperto in 2 settimane 10 laboratori per i tamponi del Coronavirus. Abbiamo coinvolto anche l’Istituto zooprofilattico. Vogliamo 2mila tamponi al giorno. Faremo tamponi anche al personale dei supermarket”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.