Si faceva consegnare soldi per bambini malati, ma era una truffa: 37enne di Pomigliano nei guai

Si presentava come membro di un’associazione di volontariato con sede a Napoli, facendosi consegnare soldi con la scusa di donarli. Per questo motivo un 37enne di Pomigliano d’Arco è stato denunciato poiché responsabile di truffa aggravata. L’uomo – riporta Il Fatto Vesuviano – sosteneva che le somme che percepiva sarebbero servite a finanziare attività di clownterapia e musicoterapia per tutti quei bambini ammalati di patologia oncologiche, quali sarebbero state effettuate all’ospedale San Carlo di Potenza. Le attività, stando però a quanto accertato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Acerenza, erano inesistenti.

Per essere ancor più credibile, l’uomo ha anche mostrato alle persone ingannate foto che ritraevano bimbi ammalati. I militari dell’Arma hanno quindi sequestrato un carnet di ricevute, le fotografie e 114 euro trovati in possesso dell’uomo.