Universiadi 2019, pioggia di soldi per Casavalnuovo, Frattamaggiore, Castellammare, Torre, Cercola e Aversa

Pioggia di soldi dalle Universiadi che si svolgeranno nel prossimo 2019 nell’area napoletana. A beneficiarne, oltre al capoluogo, saranno anche tanti comuni nella provincia di Napoli, Benevento, Caserta, Avellino e Salerno rientranti nel progetto.

Con le ultime gare appaltate sale a 33 milioni di euro l’impegno di spesa per gli interventi di ristrutturazione degli impianti sede delle Universiadi del 2019. Il provvedimento si aggiunge a quello firmato ieri, prima della cabina di regia che si è tenuta a Roma, con cui il commissario ha dato il via alle procedure per diciotto interventi su altrettanti impianti della Campania. Segno che il commissario, che stamattina ha riunito a lungo i suoi più stretti collaboratori negli uffici della Mostra d’Oltremare, prosegue nel suo lavoro in attesa che il governo – come emerso dall’incontro di ieri – investa gli enti locali della gestione delle Universiadi coadiuvandoli con la nomina di un altro commissario che non dovrebbe essere un prefetto, ma probabilmente una figura legata all’organizzazione di eventi.

L’avviso di manifestazione d’interesse per diciotto interventi riguarda lavori per l’adeguamento dello stadio comunale di Casalnuovo; l’adeguamento del Palazzetto dello Sport di Casalnuovo; l’adeguamento dello stadio Menti di Castellammare di Stabia; l’adeguamento dello stadio Ianniello di Frattamaggiore; l’adeguamento dello Stadio Lamberti di Cava de’ Tirreni; l’adeguamento dello Stadio Dirceu di Eboli; l’adeguamento dello stadio comunale di Cercola; l’adeguamento del Palazzetto dello Sport di Cercola; l’adeguamento del Palazzetto Palajacazzi di Aversa; l’adeguamento del Palazzetto Palatedeschi di Benevento; l’adeguamento dello Stadio Giraud di Torre Annunziata; l’adeguamento del Centro Polisportivo Coni di Avellino, del Palazzetto dello sport di Avellino G.Del Mauro, dello Stadio Comunale Ciro Vigorito di Benevento e Pace Vecchia di Benevento.