Fondi Universiadi per il De Cristofaro di Giugliano, Di Napoli: “Ci proveremo”

(Lo stadio Alberto De Cristofaro, oggi e l'Assessore Di Napoli - Archivio)

E quasi sempre dietro la collina il sole“, cantava Lucio Battisti in La Collina dei Ciliegi. Mai come in questo caso, è una metafora assai azzeccata. Le circostanze potrebbero favorire la città di Giugliano e, precisamente, la riqualificazione totale dello stadio De Cristofaro. Una parte dei fondi piovuti sulla Campania dopo l’assegnazione della trentesima edizione delle Universiadi era destinata alla riqualificazione del Collana. Fondi che sono stati persi. Non del tutto, ovviamente. Sono sempre a disposizione della Regione Campania e destinati alla riqualificazione – o costruzione ex novo – di impianti sportivi. Ed qui che casca l’asino. La collina è composta da un’interminabile di errori burocratici e politici passati che hanno causato l’abbandono dello stadio. Il sole, quello cantato da Battisti, è la fine dell’oblio gestionale. E’ la rinascita di uno degli impianti più nuovi ma peggio gestiti dell’intera Campania.

universiadi-de-cristofaro-giugliano
Il De Cristofaro allo stato attuale: potrebbe tornare a splendere grazie alle Universiadi

E’ ancora possibile intercettare i fondi per le Universiadi?

Un minuto dopo l’ufficialità della (nuova) disponibilità dei 12 milioni di euro da investire per le Universiadi, la speranza si è diffusa velocemente. A Giugliano, principalmente. Raggiunto da InterNapoli.it, l’assessore allo Sport e all’Edilizia Pubblica Giulio Di Napoli ha subito confermato quanto tutti, in città, speravano. «La macchina politica giuglianese si è attivata immediatamente al fine di non perdere questa occasione. La notizia è arrivata in un momento di particolare difficoltà per la città. Le forze amministrative sono state convogliate massicciamente su via Santa Caterina da Siena. Ma far rifiorire lo stadio De Cristofaro è un obiettivo fondamentale. Tanto per la cittadinanza quanto per la politica. Indipendentemente dagli schieramenti». Quasi sottovoce, come quando si temono le risposte, abbiamo chiesto se è realmente ancora possibile intercettare quei fondi: «Certo che si. Non vuol dire che sia facile. Ma faremo il massimo per riuscirci. Tutti. Maggioranza ed opposizione».

universiadi-giugliano-stadio
Non sarà facile riqualificare il De Cristofaro, ma quello delle Universiadi è un treno che non va perso

Perché non ci si è candidati prima tra le città protagoniste delle Universiadi?

Il consigliere Di Napoli è chiaro nel sottolineare che questo obiettivo può essere raggiunto solo con la comunione d’intenti tra tutte le forze politiche cittadine. Ma non solo. Ci fa presente, inoltre, che la candidatura del De Cristofaro tra gli impianti protagonisti della trentesima universiade è stata bocciata anche per lo scarso peso politico. La sua non è un’accusa ma una costatazione. Come a dire che “l’unione fa la forza“. In casi come questo, soprattutto. Gli ricordiamo che questa Amministrazione, accogliendo la richiesta di tifosi e cittadini, ha acceso un mutuo di 1,5 milioni per la riqualificazione dell’impianto di Casacelle. «Questo non è un problema. Se riuscissimo ad intercettare i 12 milioni per le Universiadi, il mutuo verrà sospeso. Tra l’altro, sono fondi che non sono ancora stati spesi in alcun modo». Il consigliere Palma e la deputata Rostan hanno già preso posizione. L’assessore al ramo intende convocare per la settimana prossima una riunione monotematica aperta anche ai capigruppo per discutere del tema. Dopo la collina, il sole.