Uomo muore in aereo, il volo continua col cadavere a bordo

Dopo un’orribile sequenza di eventi inopportuni, i passeggeri di un volo della Nuova Zelanda hanno continuato a viaggiare per due ore con il corpo di un uomo deceduto a bordo.

Il volo ANZ80, che ha lasciato Hong Kong per raggiungere Auckland, ha effettuato un atterraggio di emergenza nell’aeroporto della città australiana di Cairns, dopo che uno dei passeggeri è deceduto.
La tragedia è continuata anche dopo l’atterraggio, aggravata dalla mancanza di personale di terra che avrebbe dovuto aiutare a rimuovere il cadavere e dalle decisioni del pilota che avrebbe preteso che i passeggeri uscissero dal velivolo con una scala, risultata poi piccola per le dimensioni del mezzo.

Questa disavventura è stata descritta dal Cairns Post come la commedia degli errori.

Un giornalista di Stuff, che era sullo stesso volo, ha raccontato che il passeggero deceduto era un uomo diabetico di 60 anni che aveva dimenticato di fare l’insulina. Al momento, però, non c’è alcuna conferma ufficiale sulla causa del decesso.