Villaricca, via libera all’aumento delle tasse. La minoranza: “Sacrifici per i cittadini conservano i privilegi”

Nel consiglio comunale di Villaricca sono state approvate le aliquote Imu, Tasi, Irpef e Tari: tutte le tasse hanno subito un notevole aumento, dovuto al Piano di riequilibrio finanzario approvato dalla maggioranza del sindaco Maria Rosaria Punzo. Solo così il Comune potrà accedere al Fondo di Rotazione, che dovrà assicurare immediata liquidità alle casse comunali.

In aula si sono verificate scintille tra la maggioranza e l’opposizione. Quest’ultima ha abbandonato l’aula in segno di protesta. I consiglieri Giovanni Granata, Tobia Tirozzi e Anna Maria Porcelli hanno così motivato la decisione: “Loro continuano a dimostrare la scorrettezza istituzionale. Il regolamento comunale dice espressamente che le mozioni devono essere discusse prima dei punti all’ordine del giorno.  Invece la maggioranza ha votato un’inversione dei punti all’ordine del giorno. La mozione e l’interrogazione hanno valenza se si discutono nell’immediatezza. – spiegano in una dichiarazione congiunta gli esponenti della minoranza –  Da una parte si chiedono sacrifici ai cittadini ma dall’altra parte si continuano a mantenere i privilegi della casta politica come l’auto blu. Per il Piano di Riequilibrio è stato interpellato il consulente Paolo Longoni, allora chiedessero a lui di fare l’assessore al ramo, così risparmiamo sui tecnici esterni”. In consiglio è rimasto solo consigliere Rosario Albano del Movimento Cinque Stelle che ha votato in modo contrario: “Sono rimasto in aula perché bisogna dimostrare responsabilità nei confronti dei cittadini che hanno creduto nel nostro progetto politico. Eravamo contrari al Piano di Riequilibrio perchè non siamo stati invitati alla discussione: non appoggiamo coloro che hanno rovinato Villaricca per 20 anni. Quaranta milioni di euro di debito rappresentano un disastro economico che dovranno pagare i cittadini”.

Il consigliere Raffaele Cacciapuoti ha motivato la sua assenza dall’aula: “Ho deciso di non partecipare all’ultimo consiglio comunale non condividendo l’ennesima sciagura messa in atto dall’Amministrazione Punzo/Guarino che si abbatterà sui cittadini di Villaricca. Questo e’ l’ennesimo atto contro i cittadini fatto da un’Amministrazione arrogante, che quando e’ in difficoltà pensa di rimediare chiedendo ancora soldi alla comunità. Con l’assise di ieri la Maggioranza targata Pd/Forza Italia ha approvato l’aumento di tutte le tasse comunali come IMU, TASI, IRAP, cosa che il sindaco Punzo avevo smentito solo pochi mesi fa. Ancora una volta Punzo ha mentito ai cittadini ed ancora una volta chiede alla comunità villaricchese, già vessata e priva di servizi minimi, di mettere mano al portafogli.