Visite di Natale nella zona Arancione: regole per i genitori separati e i nonni. Da domenica la Campania è stata riclassificata zona arancione dopo l’ordinanza di Roberto Speranza . Tanti dubbi sono sorti ai cittadini, soprattutto, in prossimità delle feste natalizie. Il Ministero della Salute ha chiarito alcuni aspetti relativi agli spostamenti.

Sono separato/divorziato, posso andare a trovare i miei figli minorenni?

Sì. Gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé, sono consentiti anche tra Comuni di aree differenti. Tali spostamenti dovranno in ogni caso avvenire scegliendo il tragitto più breve e nel rispetto di tutte le prescrizioni di tipo sanitario (persone in quarantena, positive, immunodepresse etc.), nonché secondo le modalità previste dal giudice con i provvedimenti di separazione o divorzio o, in assenza di tali provvedimenti, secondo quanto concordato tra i genitori.

È possibile spostarsi per accompagnare i propri figli dai nonni o per andarli a riprendere all’inizio o al termine della giornata di lavoro?

È possibile ma fortemente sconsigliato, perché gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio da COVID-19 e devono quindi evitare il più possibile i contatti con altre persone. Pertanto, questo spostamento è ammesso solo in caso di estrema necessità, se entrambi i genitori sono impossibilitati a tenere i figli con sé per ragioni di forza maggiore. In tale caso i genitori possono accompagnare i bambini dai nonni, percorrendo il tragitto strettamente necessario per raggiungerli e recarsi sul luogo di lavoro, oppure per andare a riprendere i bambini al ritorno. Ove possibile, è assolutamente da preferire che i figli rimangano a casa con uno dei due genitori che usufruiscono di modalità di lavoro agile o di congedi.

TESTO DEL DECRETO: SPOSTAMENTI E VISITE 

DAL 21 DICEMBRE 2020 AL 6 GENNAIO 2021 E’ VIETATO, NELL’AMBITO
DEL TERRITORIO NAZIONALE, OGNI SPOSTAMENTO IN ENTRATA E IN USCITA TRA
I TERRITORI DI DIVERSE REGIONI O PROVINCE AUTONOME, E NELLE GIORNATE
DEL 25 E DEL 26 DICEMBRE 2020 E DEL 1° GENNAIO 2021 E’ VIETATO
ALTRESI’ OGNI SPOSTAMENTO TRA COMUNI, SALVI GLI SPOSTAMENTI MOTIVATI
DA COMPROVATE ESIGENZE LAVORATIVE O SITUAZIONI DI NECESSITA’ OVVERO
PER MOTIVI DI SALUTE. E’ COMUNQUE CONSENTITO IL RIENTRO ALLA PROPRIA
RESIDENZA, DOMICILIO O ABITAZIONE, CON ESCLUSIONE DEGLI SPOSTAMENTI
VERSO LE SECONDE CASE UBICATE IN ALTRA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA
E, NELLE GIORNATE DEL 25 E 26 DICEMBRE 2020 E DEL 1° GENNAIO 2021,
ANCHE UBICATE IN ALTRO COMUNE, AI QUALI SI APPLICANO I PREDETTI
DIVIETI.

CON RIGUARDO ALL’INTERO TERRITORIO NAZIONALE, NEL PERIODO DAL 21
DICEMBRE 2020 AL 6 GENNAIO 2021 I DECRETI DEL PRESIDENTE DEL
CONSIGLIO DEI MINISTRI DI CUI ALL’ARTICOLO 2 DEL DECRETO-LEGGE N. 19
DEL 2020 POSSONO ALTRESI’ PREVEDERE, ANCHE INDIPENDENTEMENTE DALLA
CLASSIFICAZIONE IN LIVELLI DI RISCHIO E DI SCENARIO

COPRIFUOCO E RITORNO DALLE VISITE

A Capodanno coprifuoco previsto fino alle 7 del mattino. “Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo, nonché dalle ore 22.00 del 31 dicembre 2020 alle ore 7.00 del 1° gennaio 2021 consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute”.

“È in ogni caso fortemente raccomandato – continua il testo del Decreto- per la restante parte della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.