25 C
Napoli
mercoledì, Maggio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

GIUGLIANO, TAGLIALATELA RITARDA L’APPUNTAMENTO CON LA NUOVA GIUNTA


Si diceva che entro questa settimana il sindaco avrebbe presentato alla città la sua nuova compagine, invece neanche ieri dall’urna dei candidati, nessun nome è saltato fuori. Piuttosto. Una settimana densa di incontri e tavoli interpartitici quella appena trascorsa e la cui conclusione non è stata quella che tutti si aspettavano. Ieri sera l’ennesimo tavolo di discussione tra i vari esponenti dei partiti della coalizione di centrosinistra, ma neanche ieri sera alcun accordo è saltato fuori. Si sarebbe dovuto discutere delle persone tra le quali distribuire le dieci deleghe, ma Francesco Tagliatatela, sindaco in carica dallo scorso 2003 e con alle spalle il fallimento di ben due giunte, ora è più cauto del solito. Smentite le voci di chi agognava un ingresso trionfale da parte di vecchi nomi della politica locale e non, mai confermate quelle secondo cui ad ottenere il mandato sarebbe gran parte degli assessori preesistenti al “caos” politico delle ultime settimane e che ad un certo punto, pressati dagli stessi partiti della coalizione, hanno abbandonato le poltrone. L’unica garanzia che il Primo cittadino continua ad offrire alla città, è proprio quella di riuscire a quadrare il cerchio entro e non oltre i prossimi due incontri. Il primo, quello di ieri sera appunto. Slitta ancora dunque quello che sembra stia diventando l’oggetto delle attenzioni di maggioranza ed opposizione, slitta a dopo il prossimo ponte della “liberazione”, e chissà che anche Giugliano non possa coerentemente festeggiare la ricorrenza liberandosi da quella che sembra stia diventando la maledizione delle poltrone vacanti. Ma a scongiurare ogni esorcismo, il sempre ottimista Sindaco che mai, neanche quando aveva da resistere agli attacchi dei partiti della sua stessa coalizione, ha ceduto, né mai ha mostrato insicurezza o preoccupazione innanzi al proprio staff ma, da bravo padrone di casa, ha sempre continuato a studiare la soluzione che mettesse d’accordo tutti. Proprio per questo forse “Nella prossima giunta avranno maggiore espressione quei partiti che fino ad oggi hanno contato sulla presenza di soli consiglieri pur rappresentando una nutrita schiera all’interno della coalizione di centrosinistra” – Garantisce il sindaco, ma, ben oltre promesse e proroghe, c’è la stanchezza ed il nervosismo dell’opposizione che, a ben intendere, comincia a farsi sentire. “Siamo stufi dei continui balletti da parte di quest’amministrazione” –esordisce Francesco Mallardo, consigliere del Nuovo Psi- Dopo il fallimento di due giunte, tra rinvii e attese, neanche la prossima formazione sembra promettere cambiamenti. Il problema di fondo infatti, è che questa maggioranza non è unita. Se lo fosse, il Sindaco sarebbe riuscito molto prima ad affidare le deleghe. Le precedenti richieste di azzeramento da parte dei partiti di maggioranza, le pressioni che proprio loro hanno continuato ad esercitare sul Primo cittadino, mostrano che non potrà esserci giunta migliore delle due precedenti. Intanto, ci costringono a rimanere senza amministratori e alle questioni pubbliche, anche quelle più urgenti da affrontare, vengono anteposti i problemi di disaccordo tra i membri di questa coalizione. Giugliano merita di più” –conclude il consigliere, confortato dai dati delle ultime elezioni politiche che hanno mostrato un’effettiva inversione di tendenza da parte dell’elettorato che, dopo decenni di amministrazione “rossa”, ha votato in maggioranza per i partiti della Cdl. Sintomo probabilmente che la roccaforte del centrosinistra comincia a valutare l’ipotesi di affidare la città all’altro schieramento

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Napoli. Niente sussidi al reddito a chi non manda i figli a scuola ed ai parcheggiatori abusivi

La revoca delle indennità percepite dai genitori i cui figli risultino inadempienti agli obblighi scolastici è la misura di...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria