25.3 C
Napoli
venerdì, Maggio 27, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

GRANATA (MARGERITA) ATTACCA FERRILLO (NUOVO PSI): «E’ UNO SCIACALLO»


“Lettera aperta ai cittadini di Calvizzano”. E’ così che esordisce la seconda puntata della piccante querelle cominciata una settimana fa, e messa su dall’opposizione di Calvizzano per denunciare alla cittadina tutto il disappunto circa il recente passaggio di alcuni consiglieri d’opposizione (Ferrillo, Di Guida, Tarantino) alla maggioranza del sindaco Pirozzi. A firmare il “manifesto dell’accusa” sono stavolta i componenti della lista che nella scorsa tornata elettorale sostenne il candidato a sindaco Giuseppe Granata, della Margherita. Vittima del “Granata furioso” è ancora una volta Gianluca Ferrillo, nuovo psi, che nel 2003 corse alle amministrative con lo stesso Granata, per diventare poi consigliere d’opposizione, fino al nuovo riassetto politico che lo ha trasformato in assessore alla nettezza urbana ed alle aree periferiche. “Ferrillo ed il nostro beneamato sindaco – così cita il manifesto – vorrebbero far passare un intrallazzo politico per una scelta nell’interesse della collettività. E’ una storiella fatta di mirabolanti promesse. Ci scusiamo per aver all’epoca accolto Gianluca Ferrillo nella nostra lista. Non ha fatto altro che cambiare miriadi di partiti, ed è stato l’alleato di tutti. Come uno sciacallo della crisi politica è passato alla maggioranza, dove Pirozzi lo ha accolto pur di mantenere in vita la sua fallimentare amministrazione, e gli ha addirittura dato l’incarico di assessore. Ma con quest’ultima giravolta ha superato i limiti della decenza. Tutto per un miserabile stipendiuccio di assessore. Poteva dirlo prima – continua il maifesto – questi 500 euro glieli avremmo dati noi, con una colletta. La sua si chiama politica della pagnotta”. “Voglio però rispondere – aggiunge Granata – alle accuse mossemi nei giorni scorsi dal consigliere Di Guida. Quando parla delle mie sconfitte politiche, forse dimentica le sue. E’stato candidato alla Provincia, al Senato, al comune di Napoli e poi a Calvizzano. Ha fatto la carriera del gambero. Gli consiglio di candidarsi in qualche condominio, forse lì farà maggior strada”. “Lasceremo agli altri questi inciuci paesani – replica il sindaco Giacomo Pirozzi – Decideranno poi i cittadini se si tratta di intrallazzi politici o meno. Noi rispondiamo solo con i fatti, dalla caserma dei carabinieri che verrà ad impiantarsi a Calvizzano, al piano regolatore, alle opere pubbliche. Solo mi chiedo il perché di tanta ostentata cattiveria ed accanimento contro Ferrillo e contro l’amministrazione dicendo il falso, e sapendo di mentire”. “Sono bugie, ingiurie e falsità che si commentano da sole – fa eco Gianluca Ferrillo – frutto di una mente allucinata che ha perso oramai ogni contatto con la realtà. Evito di aggiungere altro, visto la bassa statura morale, politica ma soprattutto umana della persona da cui provengono: sarebbe come sparare sulla croce rossa. Ringrazio però di cuore i colleghi della lista con cui partecipai alle amministrative nel 2003, che mi hanno chiamato dissociandosi da quanto è stato scritto”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Ras ucciso per un sospetto, ergastolo confermato per gli Abete-Abbinante

Un sospetto. Un semplice sospetto. Bastava poco per morire nella Secondigliano dilaniata dalle faide di camorra. E’ questo l’incipit...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria