18.8 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

QUALIANO ALLE URNE, SFIDA FINALE SULL’EREDITA’ DEL SINDACO USCENTE


Ultime ore di campagna elettorale prima del voto che deciderà il nuovo sindaco di Qualiano. A contendersi la fascia tricolore, dopo i nove anni di amministrazione Schiano, saranno due cognati: l’imprenditore edile Mario Cacciapuoti (sostenuto da Fi, An, Udc) e il medico Pasquale Galdiero (alla guida della coalizione «Centro democratico» con Nuovo Psi, Udeur, Rosa nel Pugno e le liste civiche Rinascita Democratica, Forza e Libertà, Unione Civica). Al primo turno, quando a sfidarsi erano in tre, Galdiero ha conquistato il 49,06% dei consensi mentre Cacciapuoti si è attestato al 25,92%. La coalizione di centrosinistra che ha appoggiato l’ingegnere Luigi Mancino (25,02%) al primo turno sosterrà Galdiero al ballottaggio. L’accordo, senza apparentamento, è stato ufficializzato attraverso un manifesto. Ds, Margherita, Ulivo e due civiche, dopo aver «ringraziato gli elettori per il consenso ricevuto», fanno sapere che «sono stati riscontrati elementi di convergenza nella proposta programmatica» della coalizione guidata da Galdiero ed «invitano» gli elettori ad esprimersi in tal senso. La replica della Cdl non si è fatta attendere. «Quello tra il dottore e l’ingegnere è uno strano accordo – dice Cacciapuoti – Gli elettori di Qualiano non possono permettere che il nostro paese svolti a sinistra. Occorre difendersi da coloro che, assetati di poltrone, sono pronti a saltellare da uno schieramento all’altro inventando liste civiche e strane unioni». Al centro del dibattito, poi, gli elementi di continuità con la vecchia amministrazione Schiano, da cui prendono le distanze entrambi gli sfidanti. Sia Cacciapuoti che Galdiero, però, possono contare sull’appoggio di ex consiglieri ed ex assessori vicini (fino a qualche tempo fa) al sindaco uscente di Fi. Dice Cacciapuoti: «La mia squadra di governo sarà composta da assessori nuovi, persone competenti ed affidabili, professionisti seri. Trovo ingiusta, tuttavia, questa campagna elettorale tutta improntata su bugie e accuse contro l’amministrazione Schiano. Molti candidati coi quali si propone mio cognato Galdiero sono stati assessori e consiglieri della squadra guidata dall’ex sindaco. Oggi sono diventati accusatori. Ma quando stavano in maggioranza erano ciechi?». Galdiero non si scompone: «Come già ho avuto modo di sottolineare in precedenza, i consiglieri che si sono candidati nella mia coalizione sono sempre stati l’anima critica e la spina nel fianco di tutto il centrodestra e, non a caso, in questa tornata elettorale sono stati premiati dagli elettori, a differenza della Cdl vera e propria che ha subito una pesante umiliazione. Trovo sconcertante, piuttosto, che il candidato del Polo sia ostaggio del sindaco uscente».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Il covid allenta la presa in Campania, calano i ricoveri in ospedale

Sono 2080 i cittadini campani risultati positivi al covid nelle ultime 24 dopo i 17540 test eseguiti:  12879 antigenici...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria