Blitz dei carabinieri negli spogliatoi, calciatore napoletano arrestato prima della partita

È stato arrestato per aver picchiato la compagna in un appartamento del Vomero. Questa è l’accusa del pubblico ministero della procura di Napoli nei confronti del 35enne Alfonso Zobel, 35 anni, difensore acquistato dall’Acerrana. Quest’ultimo, poco prima del derby contro la Boys Caivanese, è stato ammanettato dai miliari dell’Arma.

Trasferito in carcere – riporta Il Mattino – il calciatore è in attesa dell’interrogatorio di garanzia. La coppia abita a Pollena Trocchia, anche se i fatti si sono consumati al Vomero. La donna avrebbe denunciato il suo compagno dopo diversi soprusi subiti, ma non sono stati lasciati altri dettagli.

È accusato dal pubblico ministero della procura di Napoli di violenze ai danni della giovane compagna, violenze che si sarebbero consumate in un appartamento del Vomero. Per questo motivo Alfonso Zobel, 35 anni, difensore acquistato quest’anno dall’Acerrana, domenica è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo del quartoetre collinare, poco prima del fischio d’inizio del derby di promozione contro la Boys Caivanese.