Alvin attacca Paolo Brosio dopo l’Isola dei Famosi: “E’ un bimbo viziato e indisciplinato”

Alvin non ha avuto vita facile quest’anno a L’Isola dei Famosi. Ospite a Verissimo, l’inviato – partito come infiltrato tra i naufraghi – ha raccontato che gli altri concorrenti si sono sentiti traditi e lo hanno odiato quando hanno scoperto la verità. Pensavano che fosse uno di loro, ma alla fine ha dovuto togliere la maschera. Durante l’intervista ha avuto da ridire soprattutto su Paolo Brosio, definendolo “bimbo viziato”.

«Quest’anno – ha detto a Silvia Toffanin – è stato difficilissimo. Non riuscivo a domare i naufraghi perché hanno vissuto il mio passaggio da concorrente a inviato come un tradimento… Nei primi giorni ho stretto molto con Marco Maddaloni, Ghezzal e Kaspar Capparoni. Paolo Brosio si è messo di traverso quasi subito ed è stato lui a crearmi più problemi. Poi mi ha chiesto scusa».

«Mi sono fatto l’idea che sia un bimbo viziato e indisciplinato. In Palapa parlava sopra le persone, non ascoltava i giochi e pretendeva che glieli rispiegassi, ma l’Isola è un programma di comunicazione, se fai così non si capisce niente. Lui mi ha fatto arrabbiare e poi la cosa si è allargata a tutti gli altri naufraghi che si erano sentiti traditi… Ora abbiamo chiarito. Pure Jo Squillo che mi ha lanciato il cocco, ora mi abbraccia.Mi ha detto ‘scusa non ero io’. Le privazioni li fanno sembrare ciò che non sono». Ricucire il rapporto con tutti non è stato facile: «Da inviato non puoi parlare tanto con i naufraghi, cerchi di creare un rapporto con un gioco di sguardi».