Ancelotti parla dell’addio al Napoli: “Scelta giusta, meglio così per tutti”

Non avevo bisogno di essere rigenerato, anche a Napoli stavo bene: come spesso avviene nel calcio si viene giudicati per i risultati, che non erano all’altezza del valore della squadra.
Interrompere il rapporto è stata una scelta giusta sia da parte mia che da parte della società: vado meglio io e va meglio il Napoli. E’ stata un’esperienza positiva in una città che vale la pena di vivere”. Lo ha detto Carlo Ancelotti, attuale allenatore dell’Everton ed ex tecnico del Napoli, intervenendo a Radio Anch’io lo sport, in onda su RadioRai.

“Perché la Premier è diventata meno equilibrata della Serie A? Merito del Liverpool: raro che una squadra vinca quasi tutte le partite. Il campionato italiano è più emozionante, si lotta su tutti i fronti – aggiunge -. L’Inter ha investito molto, la Lazio porta avanti un discorso e la Juve ha cambiato allenatore.

Eriksen? E’ un ottimo giocatore, nell’ultimo periodo aveva problemi di contratto in Inghilterra, ma penso che diventerà titolare nell’Inter: ha bisogno di adattarsi”