Arrestato 58enne a Giugliano
Immagini di repertorio

I carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania hanno arrestato per atti persecutori un 58enne di Napoli.

L’uomo era già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex coniuge ma ha continuato ad appostarsi sotto casa della donna. Le ha inviato messaggi minacciosi. Lo ha fatto utilizzando anche il telefono della loro figlia 19enne.

L’uomo è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE |
Terrorizzava genitori con martello e taglierino, 37enne in manette a Giugliano

Violenza in famiglia a Giugliano dove i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto un 37enne del posto. I militari hanno arrestato in flagranza per il reato di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione un 37enne del posto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato bloccato dai militari, allertati dal 112, all’interno della sua abitazione. I militari lo hanno sorpreso mentre inveiva e minacciava gli anziani genitori. Voleva dei soldi per acquistare le sostanze stupefacenti di cui è dipendente.

I militari di Giugliano hanno accertato che le vittime subivano da tempo gravi vessazioni da parte del figlio. In alcune circostanze ci sono state minacce con taglierino alla gola oppure utilizzando un martello. Entrambi gli arnesi sono stati sequestrati: il martello era nascosto sul letto, sotto al cuscino. L’arrestato è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.