Assalto in banca, due rapinatori di Giugliano patteggiano la pena

Hanno entrambi patteggiato la pena per una tentata rapina in banca commessa lo scorso giugno a Formia. Alla sbarra due giuglianesi: Beniamino Cirillo (difeso dagli avvocati Salvatore Cacciapuoti e Giovanni Cacciapuoti) e Luigi Valentino (difeso dall’avvocato Nicola Basile) sono stati giudicati dal gip di Cassino con patteggiamento rispettivamente alla pena di due anni 2 e 4 mesi 4 e un anno e 8 mesi. Cirillo ha ottenuto gli arresti domiciliari perché recidivo mentre  Valentino la pena sospesa poiché incensurato.
I fatti risalgono allo scorso giugno. I due, insieme ad un altro complice minorenne, spaventarono i clienti della Banca popolare di Fondi, in via Emanuele Filiberto.

Armati di taglierino e con volto scoperto si avvicinarono all’impiegato della filiale, minacciandolo di consegnare loro l’incasso. L’uomo, però, diede subito l’allarme. I ragazzi scapparono a gambe levate, senza portare via il bottino.

Intercettati dai carabinieri di Cellole e dai carabinieri del Norm di Sessa Aurunca furono inseguiti per molti chilometri non essendosi fermati all’alt imposto loro dai militari. L’inseguimento si concluse sempre lungo la statale Domiziana creando panico tra gli altri automobilisti data la folle velocità dei ladri che ‘zigzagavano’ tra le vetture per sfuggire ai carabinieri.