Papà soffoca e uccide i figli di 2 e 5 anni con il silicone, salva la moglie: “Ha agito per vendetta”

Ha ucciso i suoi figli mettendo loro in gola il silicone perché non sopportava la ex moglie. Laurent F, 55enne di Dresda, in Germania, lavorava come costruttore. L’uomo non ha mai accettato la fine del rapporto con la moglie, la 27enne Marieta F, così ha ucciso di figli di 2 e 5 anni prima di provare ad ammazzare anche la ex.

A riportare la vicenda è stato il Daily Mail. Secondo le prime informazioni, il papà li avrebbe prima strangolati a mani nude e poi, per avere la certezza che nessuno potesse rianimarli, ha usato il silicone per ostruire le vie respiratorie. Infine ha provato ad uccidere la ex colpendola alla testa, ma una parrucca spessa ha attutito la botta ed è riuscita a salvarsi riuscendo a fuggire e a chiamare i soccorsi.

I piccoli Maya e Leo sono morti soffocati dopo che il papà ha spruzzato nella loro gola della schiuma poliuretanica, un silicone usato nell’edilizia come isolante. Il rapporto con la moglie era finito circa 2 anni fa, pare che avesse avuto gravi problemi economici e questo avesse indebolito la coppia. Da quel momento tra i due ci sono state diverse discussioni. L’uomo aveva anche dei precedenti per spaccio dopo essere stato sorpreso con un chilo di metanfetamine che stava cercando di contrabbandare in Germania dalla Polonia.