Batteri fecali nell’acqua superiori ai limiti di soglia, divieto di balneazione tra Licola e Cuma

batteri fecali licola
Foto di Archivio

Un provvedimento urgente è stato adottato dal sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, per vietare la balneazione nel tratto di mare tra Licola e Cuma.

L’ordinanza di divieto è stata emessa in seguito ai rilievi dell’Arpa Campania del 9 agosto scorso in cui è emersa la presenza di batteri fecali superiori ai limiti di soglia, nel tratto di mare individuato come Stazione Marittima di Licola, nei pressi della foce del depuratore di Cuma. Un segmento di arenile già in altre occasioni interdetto alla balneazione, ma che dagli ultimi rilievi risultava con valori accettabili. Il divieto è temporaneo in attesa delle prossime analisi.

Per gli arenili di Pozzuoli nelle scorse settimane erano stati emessi divieti di balneazione, sempre dopo i rilievi comunicati dalla Arpac, per i tratti di mare di Lucrino, area Monachelle e per via Napoli, area Rione Terra. Per queste aree i divieti sono rientrati dopo le contro-analisi.