Belotti-Napoli. L’identikit, la voglia di riscatto, il salto di qualità: un affare possibile

(Andrea "il Gallo" Belotti, durante la sua classica esultanza con la maglia del Torino - Google)

Manca poco meno di un mese all’inizio del Campionato. Il Napoli, così come le altre squadre rivali che andranno a contendersi il prossimo Scudetto, è ancora un cantiere. Il Mister stellato, Carlo Ancelotti, è nel pieno del processo di costruzione del suo Napoli in quel di Dimaro. Ieri c’è stata la prima uscita della sua creatura calcistica, a Trento contro il Carpi (5-1 il risultato finale, nda). L’allenatore e il Presidente De Laurentiis hanno più volte ribadito che la rosa è completa e sufficientemente competitiva, soprattutto dopo l’arrivo dei nuovi acquisti (Meret, Karnezis, Fabian Ruiz, Verdi, Younes). Tuttavia, basta osservare la lista completa per accorgersi che qualche slot è ancora vacante. Il Club bianco azzurro sta lavorando sotto traccia per colmare le vacanze. Intuibile che il Napoli stia cercando un terzino destro polivalente che, quindi, possa giovare anche sul lato opposto. Ma non è tutto. La tenuta di Arek Milik non tranquillizza e il solo Inglese come alternativa sembra essere francamente poco. E’ per questo che continua ad essere alimentata la narrazione della ricerca della prima punta. Che sia Edinson Cavani, Timo Werner o, chissà, Andrea Belotti.

belotti-nazionale-napoli-ancelotti
Andrea Belotti con la maglia della Nazionale – Google

Il “Gallo” Belotti potrebbe essere il colpo a sorpresa?

Il nome dell’attaccante del Torino e della Nazionale italiana è tra quelli meno gettonati dai media locali e nazionali. Eppure, qualcosa è uscito, come si suol dire in gergo giornalistico. Il “Gallo” Belotti è un profilo che rispetta in pieno quelle che il Napoli preferisce. Ha 24 anni (ne compirà 25 il prossimo dicembre), ha già esperienza accumulata sia in Italia che in Europa. E’ reputato un giocatore dall’enorme talento e dalle infinite potenzialità. Inoltre, a causa dell’ultima stagione non esattamente al top, il prezzo del suo cartellino è notevolmente calato. Secondo un’opinione assai diffusa, si potrebbe trattare per una cifra tra i 50-60 milioni di euro (nonostante una clausola rescissoria di 100 milioni valida solo per l’estero). Inoltre, Belotti percepisce uno stipendio di 1,5 milioni netti a stagione: il Napoli potrebbe arrivare ad offrirgliene facilmente più del doppio. Sarebbe senza dubbio un gran colpo sottotraccia, in pieno stile cinematografico. Come piace a De Laurentiis.