Borrelli denuncia la 'pazzarella' di Tik Tok:
Borrelli denuncia la 'pazzarella' di Tik Tok: "Da lei accuse infamanti"

Il consigliere Francesco Emilio Borrelli annuncia un’altra querela nei confronti della signora ‘pazzarella’ trash di Til Tok: “In queste ore un soggetto già noto alle forze dell’ordine per reati gravi e star dei social grazie a Tik Tok, sta promuovendo una serie di video a raffica minatori e diffamatori verso la mia persona. La sua è la reazione al fatto che ho reso noto il suo passato giudiziario dopo lo sfottò messo in campo contro la polizia Municipale di Napoli. La “pazzarella” (vuole passare come tale ma non lo è) gestisce con la famiglia un punto boe fuori al consolato americano sul lungomare che ho più volte denunciato per appropriazione indebita del marciapiede e degli scogli. Oltre ciò è stata arrestata per spaccio. Ovviamente nelle prossime ore sarà nuovamente denunciata per diffamazione aggravata”.

Le accuse di Borrelli alla signora di Tik Tok: “Questo soggetto ,che si diverte a fare video in cui non rispetta le regole e addirittura prende in giro la Polizia Municipale quando viene sanzionata per i suoi comportamenti illeciti, fa finta di essere una “pazzarella” ma la sua storia è molto diversa e inquietante rispetto a quello che vuol far credere. Guardate questo video fino in fondo e capirete perchè a me non fa ridere e perchè chi la tratta da star dei social dovrebbe vergognarsi”.

Un altro post di Borrelli

“Succede che nel quartiere del Pallonetto di Santa Lucia, alcuni bimbi vengano costretti a spacciare dai genitori appartenenti al clan Elia e così lo Stato interviene togliendo loro la responsabilità genitoriale e i figli. E’ successo di recente. Uno degli esseri che aveva indirizzato allo spaccio i propri bambini è la protagonista di questo video e di altri con i quali irride le istituzioni facendo la “pazzarella”. Eppure era lucida quando si trattava di fare affari con i clan. Esprimo piena solidarietà agli uomini e le donne della Polizia Municipale che devono subire anche il comportamento insulso di questi soggetti che invece di essere delle “star” dei social dovrebbero vergognarsi anche di uscire di casa”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.