“Non è con il reddito di cittadinanza che si combatte la povertà e si creano posti di lavoro. Sostegno e decontribuzioni per gli imprenditori e paghe dignitose per i lavoratori: è questa la ricetta di Matteo Salvini e della Lega per dare un segnale di ripartenza a tanti cittadini e operatori vessati dalla crisi economica indotta dalla pandemia. Una proposta che più che in altri luoghi va declinata in Campania, dove la cronaca ci restituisce il racconto dei tanti furbetti del reddito, spesso legati alla criminalità organizzata, che percepiscono il beneficio in maniera indebita. 

In una regione con il più basso tasso di occupazione a livello europeo, dove i centri dell’impiego sono al palo e manca qualsiasi strumento attivo per incrociare domanda e offerta, le politiche del lavoro non si possono attuare attraverso l’erogazione di sussidi clientelari, ma garantendo ai cittadini una occupazione dignitosa. De Luca in Consiglio regionale continua ad ignorare una proposta di legge della Lega per istituire un’agenzia regionale del lavoro. Ma noi non ci fermeremo: sempre dalla parte dei lavoratori”. 

Lo dichiara Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore cittadino della Lega a Napoli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.