13.9 C
Napoli
martedì, Aprile 23, 2024
PUBBLICITÀ

Capodanno a Napoli 2023, presentato il programma: show in piazza Plebiscito e discoteca sul lungomare

PUBBLICITÀ

Un mix di concerti e spettacoli comici in programma per il Capodanno a Napoli 2023. Tre giorni di festa e una lunga lista di ospiti eccezionali, tra cui figurano Belen Rodriguez, Stefano De Martino, Rkomi, Peppe Iodice e Gianni Simioli ma anche Peppino Di Capri, Lina Sastri, Franco Ricciardi e Andrea Sannino.

Ospiti che animeranno la tre giorni napoletana, dal 29 al 31 dicembre, tra concerti, spettacoli comici e molti altri spettacoli. L’evento è stato curato dal Comune di Napoli, con l’assessorato alla Cultura, affidato a Sergio Locoratolo, e il delegato del sindaco per la musica e l’audiovisivo Ferdinando Tozzi. 

PUBBLICITÀ

CAPODANNO A NAPOLI 2023, ALEX DANIELE APRIRA’ L’EVENTO

L’evento inaugurale del Capodanno a Napoli 2023 sarà tenuto da Alex Daniele, che nella Galleria Umberto I dirigerà lo spettacolo musicale “Qualcosa arriverà”. L’evento sarà un omaggio al papà Pino Daniele e vedrà la partecipazione dei ragazzi dei Conservatorio Musicale di San Pietro a Majella.

RKOMI IN CONCERTO IL 30 DICEMBRE

Amatissimo dai giovani, il rapper milanese Rkomi si esibirà a Napoli il 30 dicembre. Il concerto del giovane, reduce dai successi a Sanremo e a X-Factor (come giudice), sarà preceduto dalle performances musicali delle cantanti napoletane Nziria, Lil Jolie e La Nina.

PEPPE IODICE A PIAZZA DEL PLEBISCITO IL 31 DICEMBRE

La novità di quest’anno sarà la sostituzione del classico concerto di Capodanno con uno spettacolo comico. Peppe Iodice intratterrà infatti il pubblico di Piazza del Plebiscito la sera del 31 dicembre con il suo “Peppy Night Show” dalle 21:30 fino all’una di notte. Tra gli ospiti, anche Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Mentre sul Lungomare dopo l’1:30 ci saranno come da tradizione le discoteche. Il Comune e l’Anm non hanno ancora definito la possibilità dei prolungamenti notturni per i mezzi pubblici, per la quale bisognerà aspettare il mese prossimo.

Lo show di Capodanno a Piazza del Plebiscito promette di accogliere il nuovo anno con tanto divertimento e musica, il primo “benvenuto” sarà dato da Franco Ricciardi che chiuderà lo show.

Il cantante sarà ospite nella serata del 31 dicembre e saluterà il nuovo anno con i suoi pezzi storici. Franco Ricciardi sarà infatti l’ultimo ad esibirsi sul palco, e allo scoccare della mezzanotte Napoli darà il benvenuto all’anno nuovo con la sua voce. Sarà proprio lui ad introdurre l’emozionante canonico countdown poco prima che le lancette segnino la mezzanotte del primo gennaio del nuovo anno.

Lo show di capodanno promette insomma tante emozioni e divertimento, anche grazie all’aiuto del comico Peppe Iodice, si esibirà infatti prima di Franco Ricciardi con il suo ‘Peppy Night’. Nella puntata speciale da lui condotta saranno ospiti il ballerino campano Stefano De Martino, Belen, Peppino di Capri, Lina Sastri, Biagio Izzo, Gianluca Capozzi e Rosario Miraggio.Ma la festa non finisce allo scoccare della mezzanotte come per Cenerentola, subito dopo il countdown ed il brindisi con Franco Ricciardi partirà infatti il Dj set sul lungomare Caracciolo.

Comunicato_Stampa_Capodanno_a_Napoli_2022

Un milione di turisti è in arrivo nella nostra città: da molti mesi l’Amministrazione si sta adoperando per accoglierli al meglio. In che modo? Agendo su più fronti con una strategia unitaria e ambiziosa. Intensificando la pulizia delle strade, praticando la visione policentrica che valorizza i territori come già accaduto con le rassegne “Vedi Napoli e poi torni”, “Affabulazione” e “Uanema”, dislocando nei vari quartieri giovani tutor, ma soprattutto proponendo un’articolata programmazione culturale”.

È questa la grande novità che intendiamo offrire ai napoletani e che può essere utile ad intercettare in anticipo i nuovi flussi turistici. Dopo l’anno scorso in cui il concerto di Capodanno, con uno spettacolo di altissimo spessore come “Passione”, fu trasmesso in streaming senza pubblico a causa della nuova ondata pandemica, quest’anno abbiamo predisposto un vero e proprio palinsesto ricco di eventi, iniziative e spettacoli dal vivo. Per tre giorni, per l’intero arco delle singole giornate, in vari luoghi della città e provando a soddisfare tutti i gusti. Il tutto nel segno della contaminazione e dell’inclusione, due cardini fondamentali del nostro agire amministrativo. Da Nisida a Ponticelli, passando per la valorizzazione della Galleria Umberto, all’insegna della tradizione, ma anche con quello spirito internazionale che conferma Napoli come inarrivabile capitale europea”. Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi

Nel solco tracciato dall’Amministrazione comunale, con le molteplici attività già realizzate nell’ambito del progetto “Napoli Città della Musica”, anche le iniziative di Capodanno 2022 rispecchieranno l’idea di una capitale ricca di musica, che punta a rafforzare e migliorare l’offerta turistica.

L’idea della tre giorni, che si realizzerà per la prima volta a Napoli – unica città in Italia – si declina concretamente in una festa popolare e, allo stesso tempo, in un acceleratore di buone pratiche affinché ci sia sviluppo in chiave economica, sociale e culturale. Le principali parole chiave che accompagnano gli spettacoli sono: creatività, da trasformare in economia, ma anche nuove tecnologie che uniscono il passato al futuro; contaminazione di generi musicali da disseminare il più possibile in luoghi ‘nuovi’, nell’ottica di una città policentrica, e spazi dedicati alla musica, ponendo sempre massima attenzione a tutte le generazioni, dai bambini, ai giovani, agli ‘over’; valorizzazione delle professionalità, facendo sistema tra e per gli operatori del comparto, pensando però al turismo (musicale) con una programmazione gratuita ampia e presentata con largo anticipo; infine, sviluppo del settore pubblico, adottando un approccio inclusivo e attento ai disagi.

L’idea artistica generale è raggiungere più target possibili e per questo motivo gli spettacoli saranno trasversali: grande attenzione ai giovani con Rkomi, alle figure femminili della nuova musica napoletana di matrice cosmopolita; particolare attenzione alla tradizione attraverso la musica classica e le orchestrazioni, oltre ai sentiti omaggi ai grandi figli di Napoli come Pino Daniele, Massimo Troisi e al Maestro della drammaturgia internazionale Eduardo De Filippo. Largo spazio alla comicità mista alla musica grazie al grande spettacolo in Piazza del Plebiscito che ci accompagnerà fino al countdown della mezzanotte. Un equilibrato mix di leggerezza e buon umore che ci introdurrà al 2023 nel segno della positività, volgendo un pensiero agli invisibili, come i ragazzi dell’Istituto Penitenziario Minorile di Nisida, e ad altri luoghi della città spesso ai margini delle azioni culturali istituzionali. Ed infine ancora spazio ai giovani: molti talenti della scena dance napoletana faranno ballare il popolo della notte fino alle prime ore del mattino del nuovo anno.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Casoria nelle mani delle baby gang, movida violenta e musica alta mandano all’esasperazione i residenti

Movida e violenza, aggregazione e risse, musica e baby-gang. Ormai da anni sono queste le “coppie” che passeggiano in...

Nella stessa categoria