Catturata pericolosa latitante casertana, era specializzata nei furti d’appartamento

La Squadra Mobile di Ascoli Piceno arresta donna autrice di numerosi furti in appartamento e uno spacciatore. In due distinte operazioni di polizia giudiziaria, personale della Squadra Mobile ha proceduto alla cattura di due pericolosi pregiudicati destinatari di misure restrittive emesse dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.

 

Da tempo la Sezione Catturandi della Squadra Mobile era alla ricerca di una giovane donna di origine “rom” dedita ai furti in appartamento in maniera seriale. Su P.D. di 25 anni, nata a Caserta, pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno relativo ad una espiazione pena di oltre 13 anni. La latitante risultava condannata per un’impressionante serie di furti in appartamento commessi in varie province italiane, da Catania a Trieste passando per Firenze e Milano, ed in ultimo in quella ascolana.

 

Questa mattina, nell’ambito dei servizi di controllo operati da personale della Polizia di Stato in servizio presso la Frontiera di Linate, la donna è stata individuata nello scalo aereo appena sbarcata da un aereo proveniente dalla Germania: gli investigatori della Squadra Mobile ascolana si sono immediatamente attivati collaborando con i colleghi lombardi e consentendo così il suo arresto. La giovane si trova ora ristretta presso il carcere di San Vittore.

Sempre oggi, nel pomeriggio, personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile, all’esito di mirata attività info-investigativa, riusciva ad individuare G.C., ascolano 44enne, ricercato da alcuni giorni in quanto destinatario di una misura restrittiva relativa all’espiazione di una pena di circa 3 anni per violazione della normativa antidroga. L’uomo è ora ristretto presso la Casa Circondariale di Ascoli Piceno.