Minacciato e picchiato dai compagni di scuola, 15enne ricoverato denuncia i baby bulli

Ha deciso di denunciare i suoi aguzzini dopo oltre un anno di maltrattamenti, minacce e percosse. E’ la storia di uno studente di quindici anni di Cava de’ Tirreni. Dopo l’ennesima aggressione, il 18 dicembre, il giovane ha deciso di farsi refertare presso il pronto soccorso, raccontando tutti gli episodi di cui è stato vittima sia all’esterno che all’interno dell’istituto scolastico frequentato da lui e dai baby bulli che lo hanno preso di mira facendogli vivere un vero e proprio incubo.

Nella denuncia presentata dalla famiglia, il reato ipotizzato è quello di stalking, il termine del codice penale che configura il bullismo perpetrato ai danni di qualsiasi individuo. Le persone che avrebbero preso di mira il giovane – come riporta Il Mattino – sarebbero almeno tre, suoi compagni di classe. Ma non viene escluso che il numero possa risultare anche superiore. Su questa ed altre circostanze sarà ora la polizia a dover indagare, con l’avvio di un’inchiesta dopo quanto denunciato dalla famiglia del minore. La persecuzione verso il ragazzo sarebbe cominciata dal gennaio scorso.