9.3 C
Napoli
lunedì, Gennaio 17, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Saviano fa resuscitare Ciro di Marzio l’Immortale, Marco d’Amore conferma


L’”Immortale” ritorna, ma stavolta al cinema. Dopo l’uscita di scena dalla serie tv “Gomorra”, dove viene ucciso dall’amico-nemico Genny Savastano nell’ultima puntata della terza stagione. Ciro Di Marzio sarà il protagonista di uno spin-off tratto dalla fiction ideata da Roberto Saviano. A raccontare la storia di uno dei personaggi più amati della serie sarà un film girato e interpretato da Marco D’Amore. L’attore napoletano, rivelatosi al grande pubblico proprio indossando i panni dell’uomo di fiducia del clan Savastano, in questo progetto torna alla regia, dopo aver diretto due episodi della quarta stagione di Gomorra, che andrà in onda su Sky Atlantic la prossima primavera.

Ritorna Ciro di Marzio l’immortale

Da indiscrezioni raccolte sul web, pare che il film, che avrà l’inevitabile titolo di “L’Immortale”, racconterà di un Ciro bambino, scampato miracolosamente al disastro causato dal terremoto dell’Irpinia del 1980. E poi, crescendo, Di Marzio muoverà i primi passi nella criminalità organizzata, fino a diventare un boss della camorra, uno dei “pezzi grossi” che parteciperà alla guerra messa in atto dai clan per spartirsi i proventi dei traffici illeciti a Napoli. Leonardo Fasoli, già sceneggiatore di Gomorra, sta lavorando alla scrittura del film, le cui riprese dovrebbero iniziare nella prima metà del 2019. A produrre la pellicola sarà sempre Cattleya, casa produttrice anche della fiction, mentre la distribuzione sarà affidata a Vision Distribution. Il film, prodotto da Cattleya, sarà diretto e, chiaramente interpretato, dallo stesso D’Amore.

Il film con Marco d’Amore

Sarà Leonadro Fasoli, dopo aver lavorato anche alle serie «Zero, zero, zero» ispirata al romanzo di Roberto Saviano, a occuparsi della sceneggiatura del film. La speranza della produzione è quella di riuscire a cominciare a girare nel primo trimestre del 2019. Alla distribuzione, invece, ci penserà la Vision Distribution, che ha già portato sul grande schermo le prime puntate della terza stagione di «Gomorra» e porterà anche quelle della quarta, prima della messa in onda su Sky Atlantic.

Per il prequel ancora top-secret i dettagli della trama. Fino ad adesso, ciò che è trapelato è che lo spin-off dovrebbe raccontare la formazione di Ciro Di Marzio, svelando come ha ottenuto il soprannome di «Immortale» e quando ha cominciato a unirsi alla camorra, partendo dalla sua infanzia fino al suo primo incontro con Gennaro Savastano. Ciro, infatti, è l’unico superstite al crollo del palazzo in cui viveva con i genitori, durante il terremoto dell’Irpinia. Così la nascita del suo soprannome e la sua infanzia in orfanotrofio. Comincia presto a frequentare il mondo della criminalità, diventando in adolescenza il braccio destro di Don Pietro Savastano e, poi, mentore del figlio del boss. Da qui comincia l’escalation che lo porterà dritto verso la fine.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Processo a Michele Zagaria, irreperibile il vivandiere del boss dei Casalesi

È irreperibile Vincenzo Inquieto, vivandiere del boss dei Casalesi Michele Zagaria, proprietario dell'appartamento in via Mascagni a Casapesenna dove il 7 dicembre del...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria