Clan Contini, quel summit tra Rullo e Bosti nel feudo dei Casamonica

Risale all’aprile 2013 un incontro tra Antonio Aieta, all’epoca reggente dell’Alleanza di Secondigliano, con il ras Nicola Rullo, elemento di primissimo piano del clan Contini,  all’epoca latitante perché raggiunto da una misura cautelare. L’incontro tra i due ebbe luogo il 24 aprile 2013 nel rifugio che Rullo occupava nella zona di Ostia Antica e dove in data 15 maggio 2013 venne localizzato e tratto in arresto da personale della Squadra Mobile di Napoli.

All’incontro prese parte anche Bosti Ettore. La funzione di intermediario venne svolta da Pietro Cerbone nipote di Nicola RULLO: fu proprio Cerbone ad accompagnare a Ostia Antica AIETA Antonio e il nipote BOSTI Ettore. Era il CERBONE a gestire, in prima persona, i rapporti tra il latitante e il clan CONTINI. “Pietro CERBONE detto Manuel o’ Biondo risulta certamente un soggetto intraneo al clan CONTINi”, scrivono i magistrati della DDA. “Quando non c’è Nicola Rullo lui ne prende le veci come responsabile dell’Arenaccia”.