24.5 C
Napoli
venerdì, Maggio 24, 2024
PUBBLICITÀ

Evasione delle tasse a Napoli, arriva la stretta per scovare i furbetti

PUBBLICITÀ

Un nuovo protocollo d’intesa, di durata triennale con la possibilità di rinnovo, tra la direzione regionale campana dell’Agenzia delle Entrate, Comando provinciale della Guardia di Finanza e Comune di Napoli per contrastare l’evasione e l’elusione dei tributi in città, grazie allo scambio di informazioni.

La firma questa mattina nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo alla presenza del sindaco Gaetano Manfredi, del direttore dell’Agenzia delle Entrate l’avvocato Ernesto Maria Ruffini e del comandante regionale delle Fiamme Gialle, generale Giancarlo Trotta.

PUBBLICITÀ

Gli obiettivi del protocollo

Il protocollo d’intesa individua i compiti attribuiti ai tre soggetti firmatari per individuare i furbetti che non pagano le tasse. Nel documento, fra le altre cose, si legge: “L’attività di contrasto all’evasione costituisce obiettivo di primaria rilevanza politica e sociale in quanto finalizzata al recupero di gettito e alla più ampia affermazione di un generale sistema di legalità ed equità, anche ai fini del riconoscimento di regimi agevolativi agli effettivi aventi diritto”.  L’obiettivo del “conseguimento dei principali obiettivi di politica fiscale (miglioramento della tax compliance, riduzione del tax gap e contrasto a fenomeni evasivi ed elusivi)” potrà essere raggiunto incentivando le “sinergie operative mediante forme di collaborazione tra l’Amministrazione finanziaria e gli Enti territoriali sempre più ampie ed incisive, anche al fine di efficientare i processi di analisi, controllo e recupero dei tributi locali e regionali”.

I dettagli del documento

Comune di Napoli, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanzia si sono accordati per la predisposizione di un “piano sistematico per lo scambio di dati ed informazioni, sia nella forma di segnalazioni qualificate, che di fornitura di informazioni utili consentire alle altre parti lo svolgimento dei propri compiti istituzionali.

Nello specifico, il documento firmato ieri in Sala giunta vedrà il Comune di Napoli impegnato ad esempio a “proporre condividere ed effettuare elaborazioni dei dati in proprio possesso al fine di attivare percorsi d’indagine finalizzati a trasmettere all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza gli elenchi di soggetti per i quali, sulla base delle informazioni disponibili, siano emerse anomalie ed incongruenze tali da richiedere attività di controllo specifiche”.

La Direzione Regionale della Campania dell’Agenzia delle Entrate insieme alle strutture territorialmente competenti dal canto loro si impegnano, rispetto alle attività del Comune di Napoli il supporto necessario, in attività come “specifiche valutazioni delle liste di soggetti, predisposte sulla base dei percorsi d’indagine e dei criteri concordati nell’ambito di tavoli tecnici” “fornendo riscontro sugli esiti delle segnalazioni concordate” oltre a “trasmettere, a seguito di specifica richiesta da parte del Comune di Napoli, dati, notizie ed informazioni ai fini del corretto svolgimento delle proprie attività accertative sui tributi locali e di controllo circa la non spettanza di benefici, esenzioni e agevolazioni”.

Per la propria parte, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, ha la possibilità di “richiedere al Comune di Napoli dati e notizie utili all’individuazione di possibili sistemi di frode in danno dell’Ente Locale; attivare, per lo sviluppo delle segnalazioni pervenute dal Comune di Napoli, i Reparti del Corpo territorialmente competenti” compreso il “Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza per eventuali attività di osservazione aerea”.

Previsti la dotazione di sistemi informatici attraverso banche dati per verificare le incoerenze fra i dati archiviati e le situazioni reali degli immobili catastali non dichiarati e tavoli tecnici per coordinare gli interventi.

Tra un anno Comune, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza vaglieranno i risultati del protocollo firmato. Tra le ipotesi, l’estensione dell’accordo alla Città Metropolitana di Napoli, ente di cui lo stesso primo cittadino Gaetano Manfredi è sindaco.

Le dichiarazioni del sindaco e dell’assessore al Bilancio

Soddisfatti dell’accordo il sindaco Gaetano Manfredi e l’assessore al Bilancio Pier Paolo Baretta. 

Il sindaco Gaetano Manfredi commenta: «A causa dell’evasione dei tributi oggi le tariffe dei servizi comunali sono molto elevate  le persone oneste pagano anche per coloro che invece che onesti non sono. Ampliando il numero di contribuenti potremo ridurre le tariffe e migliorare i servizi».

L’assessore al Bilancio Pierpaolo Baretta spiega partendo da un clamoroso dato numerico. «Ci sono circa 300 milioni all’anno di mancate entrate, che cumulate negli anni corrispondono all’attuale disavanzo. Questo buco spiega in buona parte la carenza di alcuni servizi, dalla pulizia delle strade al trasporto pubblico. Ogni passo in avanti che faremo in questa direzione si tradurrà in benefici per la collettività. Abbiamo bisogno di allargare la platea dei contribuenti perché la città di Napoli è oggi molto esposta al fenomeno dell’evasione».

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Antonio Sabbatino
Antonio Sabbatino
Iscritto all'Albo dei pubblicisti dall'ottobre 2012, ho sviluppato nel corso degli anni diverse competenze frutto dell’esperienza sul campo in ambito politico, sociale e di cronaca, sia bianca che nera. Sono stato conduttore radiofonico di programmi musicali presso Radioattiva, radio web napoletana e redattore e collaboratore di diverse testate online. Attualmente sono inviato per il quotidiano Roma, il più antico giornale napoletano, di InterNapoli.it che rappresenta una delle realtà più dinamiche del panorama giornalistico napoletano, campano, la neonata testata Tell che approfondisce i grandi temi politico-sociali a più livelli e Comunicare il Sociale rivista specializzata di Terzo Settore.
PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Schianto mortale sulla Circumvallazione all’altezza di Gloria, coinvolti due scooter

Nella tarda mattinata di oggi è avvenuto un incidente mortale lungo la Circumvallazione Esterna. Secondo i primi rilievi un...

Nella stessa categoria