De Martino
Duro attacco del neomelodico contro il consigliere Borrelli

Non si placano le polemiche conseguenti all’uscita del nuovo brano del cantante neomelodico Daniele De MartinoSi nu pentito‘. Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli aveva denunciato pubblicamente il testo della canzone, che attacca i collaboratori di giustizia. In risposta con un lungo post su Facebook, De Martino si scaglia contro il consigliere.

Borrelli aveva criticato a ‘La Radiazza’ il brano

Durissime le parole che Daniele De Martino rivolge in un post sulla sua pagina Facebook a Francesco Emilio Borrelli.
Il consigliere di Europa Verde, nei giorni immediatamente successivi all’uscita del nuovo brano del neomelodico, aveva denunciato pubblicamente alla trasmissione di Radio Marte ‘La radiazza’ le parole del singolo ‘Si nu pentito’ che inneggiano contro i collaboratori di giustizia. “E’ l’ennesima pagina vergognosa realizzata da alcuni artisti che inneggiano alla mentalità camorrista dei clan esaltandone i codici criminali“ – aveva detto Borrelli.

Durissime le parole di Daniele De Martino contro il consigliere

In seguito a questa denuncia, Daniele De Martino ha risposto aspramente a Borrelli definendolo, tra le altre cose diessere un fallito che a Napoli lo picchiano 3 volte al giorno per strada. Sei l’essere più falso e imbroglione che possa esistere. Bravo solo a rompere le scatole ai napoletani e ai cantanti neomelodici”.

“Racconto la vita di chi ha avuto un destino sbagliato”

De Martino continua nella sua invettiva: “Con me stai perdendo il tuo tempo. Io non sono comandato da nessuno. Puoi presentare tutte le denunce che vuoi. Io racconto storie vere, di tutti i giorni, l’amore, la sofferenza di una malattia, la separazione di due genitori, la vita di noi giovani, e pure la vita di quelli che hanno avuto un destino sbagliato“.

Poi Daniele De Martino chiede a Borrelli perchè il problema sarebbe il suo testo: “Quando in televisione trasmettono Gomorra, Il capo dei capi, Il padrino, La paranza dei bambini. Perchè se qualche cantante napoletano racconta la storia di una vita difficile diventa un problema?”. Quindi urla nel suo post: “Borrelli non vali niente“.

La replica di Borrelli a De Martino

Non si fa attendere la replica del consigliere Francesco Emilio Borrelli: “Invece di fare autocritica rispetto al tipo di canzoni realizzate e a coloro che le sponsorizzano, si lancia in una serie di offese e minacce nei miei confronti, in tipico stile criminale. Tutto questo per giustificare testi palesemente pro camorra”.

Allo studio una legge contro l’apologia di mafia

Il consigliere quindi aggiunge: “Noi, sulla stessa lunghezza d’onda della commissione nazionale Antimafia stiamo portando avanti in Consiglio Regionale della Campania la proposta di legge per il reato di apologia mafiosa e camorrista“.
Un fenomeno, questo dell’apologia alla mafia, che secondo il consigliere è in costante aumento: “Giorno dopo giorno stiamo assistendo al dilagare della cultura criminale che ‘colpevolizza’ chi attacca questa mentalità deviata e si schiera in difesa delle vittime e degli eroi. Si tratta di un fenomeno che va soppresso con ogni mezzo, cominciando proprio ad istituire una legge che condanni chi celebra in qualsiasi modo il mondo della criminalità organizzata ed i suoi simboli“.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.