Dramma A1. L’amico di Tony e Angelo pubblica l’ultimo video, il post: «Via 10min prima della tragedia»

Un post carico di dolore ed affetto quello pubblicato su Facebook da Emanuele, amico di sempre di Tony ed Angelo, i due giovani morti, insieme a Maria, a seguito del tragico incidente avvenuto la notte tra domenica e lunedì sull’A1, nei pressi di Acerra-Afragola. Una tragedia che ha sconvolto l’intera comunità di Afragola, paese di origine dei due giovani, e Nola paese di Maria. Sin dal primo giorno sono tantissimi i messaggi di cordoglio per le famiglie dei tre ragazzi. Angelo dopo lo scontro ha lottato per 4 lunghi giorni all’ospedale Cardarelli di Napoli, fino a giovedì quando il suo cuore, però, ha smesso di battere.

Al post, l’amico Emanuele allega anche un video dove si vede lui insieme ai due giovani in discoteca: spensierati e sorridenti come i ragazzi della loro età. Vittime di un destino beffardo che gli ha strappato il sorriso troppo presto.

Il post dell’amico:

Amori miei, questa è stata la nostra ultima serata insieme su questa terra..
Purtroppo qualcosa è andato storto..
Di Tony Lupin Esposito ho già scritto tanto, forse troppo per esser uno che tiene tutto dentro.

Angelo D’afflitto fratellì scusami se di te ho aspettato tanto anzi fino all’ultimo, ma ci speravo davvero tanto e sapevo avresti combattuto fino alla fine. Quante avventure eh? Quanti ricordi! 
Ti ho visto bambino, ti ho visto crescere fino a diventare un uomo. Ti ho visto sbagliare e maturare, ti ho visto ridere e far ridere, ti ho visto piangere e digrignare i denti per lottare e cambiare le cose. E quest’aspetto ti ha caratterizzato fino all’ultimo giorno della tua esistenza su questa terra. 


Hai sempre avuto una grandissima considerazione di me, non dimenticherò mai quando mi hai atteso tanto alla tua festa il giorno del tuo 18° compleanno, e quando parlavi e mi chiedevi consigli mi dicevi sempre: “io chiedo a te, hai più esperienza”..
Eri fin troppo rispettoso e ti sono veramente grato di tutto questo, mi ritenevo un tuo fratello maggiore e spero di non averti mai deluso tutte le volte che ti ho consigliato.
Siamo cresciuti nello stesso parco, stesso ambiente, stesso gruppo di persone, stessa scala, con un piano di differenza, tu il 3° ed io il 2°. 


Era così bello affacciarmi ed alzare la testa, trovarti lì fuori pronto a dire qualcosa di buffo..
Come quando in quel giorno dove fuori c’era una tempesta, mi affacciai alzando la testa e trovai te pieno d’acqua che mi dicesti: “Si nun me sbagl sta chiuvenn”..
Ricordi Riccione? Che vacanza eh?! Io non la dimenticherò più e quante ne abbiamo combinate anche lì! Ma quelle forse è meglio non raccontarle.. ricordiamoci solo di “LIGGIO..LIGGIO”
Era un periodo che vivevi fuori, e quando tornavi quì a casa eri così contento di raccontarmi quello che facevi, quello che vedevi, quello che passavi ma soprattutto eri così contento di stare con noi i tuoi amici..
Io quella maledetta sera non la dimenticherò mai.. mi ha segnato.
Usciamo per una birra, tornati nel parco tu volevi vedere Napoli perchè la amavi tantissimo e volevi vederla ancora una volta visto che da lì a poco saresti dovuto partire e ci volevi andare con noi amici..
Non credo di riuscirmi a perdonare tanto facilmente il fatto di aver detto no, ed esser andato via 10 minuti prima della tragedia. 


Ci siamo salutati io, tu e tony con un “Fa o brav” e tu che mi rispondi “Sempre, tanto torniamo presto”..
Il resto ormai è noto a tutti..
Scusatemi ragazzi

Questo video lo ricorderete sicuramente, l’abbiamo fatto sabato.. la nostra ultima ballata.
Entrambi mi state abbracciando ed avete le mani sulle mie spalle.. ecco..
Ora non sto qui a chiedervi tanto..

RESTATEMI SEMPRE COSÌ VICINO, COSÌ COME LO SIAMO STATI SEMPRE!