«In relazione a notizie sulla vendita di un’area di proprietà della Regione tra Varcaturo e Lago Patria, nel Comune di Giugliano», la Regione comunica che «tale procedura, iniziativa autonoma e non concordata con l’amministrazione regionale dalla competente dirigenza, è stata bloccata». Dopo l’articolo firmato da Gaetano Pragliola per TeleClubItalia (leggi qui), ed il moto di indignazione creatosi da parte di politici, associazioni, comitati e cittadini, la Regione Campania ha bloccato la vendita della Pineta di Giugliano in Campania, un’area di oltre 300mila metri quadri tra i più importanti patrimoni naturalistici della regione, sita all’interno della Riserva Naturale di Costa di Licola.

Una zona vincolata che rischiava di essere venduta, attraverso una procedura poco chiara, per soli 320mila euro ad un privato. Era stata depositata anche un’interrogazione indirizzata al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, per chiedere di fermare la vendita e fare massima chiarezza sulla procedura, in quanto agli atti risultava che il Comune di Giugliano non era stato assolutamente informato della vendita in corso.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.