29.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Insigne, super festa di addio: compagni di squadra, amici e tanti vip


Manca poco più di un mese e Lorenzo Insigne sarà ufficialmente un nuovo giocatore del Toronto. Gli ultimi giorni nella sua città, il capitano, se li vuole godere fino in fondo, con le persone a lui più care. Ieri sera, in un restort a Somma Vesuviana, ha salutato la squadra, la sua famiglia e gli amici più cari. Tantissimi gli invitati: dallo staff tecnico di Luciano Spalletti a quello societario con il presidente Aurelio De Laurentiis e il suo vice Edoardo.

Gli invitati alle festa d’addio di Insigne

Ci sono i medici, i magazzinieri. Ci sono duecento persone, quelli che Insigne ha voluto attorno a sé. I calciatori di oggi (tutta la squadra) e quelli di ieri come Pepe Reina, Hysaj e Paolo Cannavaro; gli avversari-amici come Simone Verdi e Luigi Sepe, attaccante e portiere della Salernitana. Ci sono Fabio Cannavaro e Diego Maradona junior. C’è il dottore Enrico d’Andrea, ex Napoli da quest’anno è nel Benevento. C’è Peppe Iodice. C’è la famiglia, la grande famiglia di Lorenzo: la moglie Genny con i figli Carmine e Christian, papà Carmine, mamma Patrizia, i fratelli Marco, Antonio e Roberto, quest’ultimo in forza al Benevento.

Tanti super ospiti

Sul prato del resto è stato montato un palco sul quale si sono esibiti tantissimi ospiti, nonché grandi amici di Insigne. Il primo a esibirsi è stato Clementino, che ha intonato i suoi più grandi successi. Poi Gigi D’Alessio, che sulle note di Fotomodelle un po’ povere ha fatto ballare tutti i 200 invitati. tra gli artisti che sono saliti sul palco anche Rocco Hunt, che sui social ha scritto anche una magnifica dedica per il capitano: “In bocca al lupo per tutto. Dal giorno zero… ti voglio bene”. Ultimo a esibirsi sul palco anche Rosario Miraggio. Non poteva poi mancare il momento ilarità con Alessandro Siani, che con Lorenzo e Gigi sul palco ha fatto ridere tutti a crepapelle.

Il video dei compagni di squadra

Sul finire della serata, su un maxi schermo, sono stati riprodotti tutti i saluti dei compagni di squadra. Tra i più toccanti quello di Mertens: “Nove anni insieme, frate mi mancherai”. La festa si è conclusa con una mega torta, fuochi d’artificio e una mega scritta a neon “c’è solo un capitano”. Di fianco, la maglia numero 24 indossata per oltre 10 anni. Il tutto con Live is Life a fare da colonna musicale.

Addio Insigne, le parole del capitano per salutare i tifosi: “Il mio cuore sarà sempre a Napoli”

Momenti toccanti e tante lacrime. Lorenzo Insigne, al termine della partita contro il Genoa vinta poi 3 a 0 dagli azzurri, si è dedicato l’ultimo giro di campo del Diego Armando Maradona. Il capitano è andato a prendersi l’ovazione, l’affetto, i ricordi e l’amore dei suoi tifosi.

Insigne ha fatto il giro dello stadio insieme alla squadra, con in sottofondo gli appluasi del pubblico che ha intonato la celebre canzone di Massimo Ranieri, ‘O surdato ‘nnammurato. Un’ondata di affetto era già prevista per il capitano, che però in ogni caso non è comunque riuscito a trattenere le lacrime.

Il saluto ai tifosi di Lorenzo Insigne

SULL’AMORE PER IL NAPOLI – “E’ troppo forte l’amore per città e maglia. Ci sono poi momenti in cui bisogna fare delle scelte. Io e la società purtroppo abbiamo fatto questa scelta, siamo contenti, sia io che loro. Ho dato tutto, non ho rimpianti. I tifosi mi hanno dimostrato sempre l’affetto nei miei confronti, lo porterò sempre dentro”.

I RINGRAZIAMENTI – “Il grazie va a tutti gli allenatori avuti qua. In questi giorni hanno speso belle parole per me: Benitez, Sarri, Hamsik, Albiol, Reina, Callejon. Vuol dire che qualcosa di buono l’ho fatto. Io porterò tutti nel mio cuore: allenatori, compagni, presidente, vice, tutti. Dico grazie a tutti”.

SULLA SCELTA – “Ora non mi va di dire queste cose, io ho fatto la mia scelta e la società la sua. Stiamo bene così. Voglio solo godermi questo momento. Anche se andrò lontano il mio cuore è qui. Verrò a vedere il Napoli in tribuna o in curva appena possibile perché questa è casa mia”.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Lo sceicco Al Thani fa sognare i tifosi del Napoli, la storia Instagram sibillina sul mercato

Una storia pubblicata - e poi rimossa - su Instagram dallo sceicco del Qatar Hamad Al Thani ha letteralmente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria