32.1 C
Napoli
giovedì, Luglio 18, 2024
PUBBLICITÀ

Follia nella movida di Napoli, ragazzini si arrampicano sulle impalcature

PUBBLICITÀ

Follia nella movida di Napoli, ragazzini si arrampicano sulle impalcature. Un brutto episodio registrato anche in zona Orientale dove il branco aggredisce ragazzini con tirapugni e coltelli senza motivo e li manda all’ospedale: in venti contro tre. E le impalcature diventano luogo per follie da postare sui social. Borrelli: “Escalation violenza e incoscienza fra i giovani, serve più monitoraggio delle forze dell’ordine nei luoghi della movida”. A segnalarlo è la mamma di una delle vittime al consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Mio figlio Alessio ha 15 anni è al secondo anno di liceo scientifico e insieme a tre suoi amici ieri sera avevano deciso di andare a passeggiare per via Toledo soffermandosi nella zona dell’Università Orientale dove c’è un baretto con la musica ad alto volume che fa ballare i ragazzi per strada. Essendo un ambiente non noto erano ad una 40 metri di distanza poggiati su un muretto a parlottare. Improvvisamente un ragazzo con aria di sfida si avvicina a loro chiedendo perché lo guardavano e da lì…un putiferio. Un gruppo di una ventina di ragazzi armati di tirapugni e coltellini li hanno aggrediti. Mio figlio è riuscito a scappare ed ha una contusione al naso che si è gonfiato e alle labbra che all’interno sono lacerate“.

PUBBLICITÀ

Ma gli amici sfortunatamente sono caduti per terra e hanno avuto la peggio .Uno di loro è finito al pronto soccorso all’ospedale San Paolo ed ha avuto 17 punti di sutura al volto e i medici hanno detto che è salvo per miracolo perché il tirapugni lo ha preso nella tempia, ma fortunatamente non sulla vena . È stata esposta denuncia al drappello ospedaliero della Polizia che fa capo al commissariato di Bagnoli nella speranza che ci siano telecamere che possano fare risalire agli accadimenti. Purtroppo non c’era polizia e non è mai arrivato nessuno. Per le strade non c’è nessun tipo di controllo eppure li, proprio a Via Toledo, di sabato sera ci sono centinaia di ragazzi .Volevo denunciare anche a lei questo accadimento affinché non ci sia più nessun bravo ragazzo a subire questa violenza gratuita e senza scrupoli da queste gang di ragazzi che escono da casa con l’intento di fare male a bravi ragazzi come mio figlio e i suoi amici”.

LA DENUNCIA DEL CONSIGLIERE BORRELLI

Purtroppo ogni weekend siamo costretti a fare il bollettino di guerra. Episodi del genere sono ormai all’ordine del giorno, con i luoghi della movida in balia di violenza e follia. Questi ragazzi scendono di casa con il solo obiettivo di far danni, e attaccare briga. Serve un freno, serve un presidio costante delle forze dell’ordine nei luoghi della movida, o il problema non sarà mai risolto. Addirittura ci hanno segnalato, con un filmato, che i ragazzini si divertono ad arrampicarsi sulle impalcature dei lavori in corso negli edifici per postare poi contenuti sui social. Pura follia, azioni scellerate che mettono a rischio la loro stessa sicurezza. Ci auguriamo che, dopo la denuncia di questa mamma, le forze dell’ordine acciuffino i responsabili e li puniscano a dovere. Basta tolleranza, serve il pugno duro. Abbiamo noi stesso chiesto un intervento tempestivo per assicurare alla giustizia il branco prima che faccia altri danni”, ha detto il consigliere Borrelli.

IL VIDEO SULLA RISSA

Controlli della polizia durante la movida

Ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”, gli agenti dei Commissariati Decumani e Montecalvario, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, personale della Polizia Metropolitana e del servizio autonomo della Polizia Locale del Comune di Napoli hanno effettuato controlli nel centro storico e nei Quartieri Spagnoli.

Al centro storico, in particolare in piazza del Gesù Nuovo, via San Sebastiano, piazza Bellini, via Santa Maria di Costantinopoli, via Mezzocannone, piazza San Gaetano, piazzetta Nilo, e largo San Giovanni Maggiore a Pignatelli, sono stati rimossi 4 veicoli per sosta vietata, identificate 98 persone e controllati 11 esercizi commerciali di cui uno sanzionato in via Santa Maria di Costantinopoli poiché un dipendente è risultato sprovvisto del “green pass rafforzato” sebbene ultracinquantenne; il titolare è stato altresì sanzionato per omessa verifica del green pass.

Ancora, gli agenti del Commissariato Montecalvario nei Quartieri Spagnoli hanno identificato 62 persone e controllato 7 locali sanzionandone uno in via Speranzella per violazione del nulla osta di impatto acustico. Inoltre, hanno denunciato un uomo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti perché trovato in possesso di 14 involucri contenenti cocaina e mdma, mentre, in vico Due Porte a Toledo, hanno denunciato un minore per porto di armi od oggetti atti ad offendere poiché trovato in possesso di un coltellino ed una persona per porto abusivo di arma da taglio perché trovata in possesso di un coltello a farfalla.

Gli operatori hanno altresì rimosso 8 autovetture poiché parcheggiate sui marciapiedi e sulla pubblica via e contestate 32 violazioni del Codice della Strada per divieto di sosta; sono state altresì sanzionate per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale tre persone trovate in possesso di hashish e marijuana.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Accoltellato in piazza nel Napoletano, preso un 17enne

Martedì la Polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in I.P.M. emessa dal GIP presso il Tribunale...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ