Giocattoli per i bimbi in ospedale, la prima consegna al Monaldi: come aderire

Ci sarà il giorno 11 Dicembre la prima consegna dei giocattoli raccolti dalla Casper associazione, da donare ai bambini ricoverati in ospedale. Saranno i piccoli dell’ospedale “Monaldi” a ricevere i doni portati da Babbo Natale, Elfi, fatine e personaggi dei cartoni, poi le altre date nel calendario del volontariato dell’Associazione, sempre nel mese di Dicembre, prevedono una serie di tappe negli altri ospedali campani: il 13 al Santobono, il 18 all’ospedale di Caserta, il 19 all’Umberto di Nocera, il 20 al Pausillipon ed al 2° Policlinico, mentre il 21 sarà la volta dell’ospedale Rummo di Benevento.

Verranno consegnati i giocattoli sinora raccolti grazie alle generosità di tante persone, che anche quest’anno hanno risposto all’appello dell’associazione. Chi ancora non lo ha fatto e volesse partecipare alla raccolta giocattoli, oltre a chiamare il numero 081.8181283, per chiedere dettagli, può farlo direttamente ai due punti raccolta, che sono stati allestiti per sabato e domenica, prossimi. Sabato l’appuntamento è a Ponticelli, dalle ore 10.00 alle 13.00, sia in piazza Aprea, antistante la Basilica Maria Santissima della Neve, che in piazza Ruggiero Borghi, adiacente la Chiesa di Santa Croce. Sarà, poi, possibile incontrare i volontari dell’associazione Casper allo stand allestito all’ippodromo di Agnano sia domenica 9 che sabato 15 Dicembre, dalle ore 10.00 alle 17.00.

Se, in questo week-end, uscite per fare i regali di Natale ai vostri familiari, comprate un dono, per un bimbo, che trascorrerà le feste in ospedale, sarà il più bel regalo che potrete mai fare.- invita Daniele Maffettone anima portante dell’ associazione Casper, che si occupa di volontariato negli ospedali anche quest’anno- Sarà un dono, per alleviare il disagio di un’ospedalizzazione ai piccoli, che sono costretti a stare a letto per lungo tempo. Donate libri, album e giocattoli, vi garantisco che vi sentirete meglio, pure col cuore più leggero!”

Ricordiamo, che i giocattoli devono essere nuovi, impacchettati e devono recare sulla scatola la specifica se sono, per un maschietto o una femminuccia oltre all’età.

I volontari dell’Associazione Casper , oramai da dodici anni entrano negli ospedali campani, per ridere e scherzare con i più piccoli attraverso le maschere ed i personaggi più vicini al mondo fantastico dei bambini cercando di strappare sorrisi ed alleviare anche con il dono di un gioco, il disagio dei bimbi costretti a stare negli ospedali pediatrici della Campania, in particolare i piccoli con patologie oncologiche e rare, che trascorrono lunghi periodi in ricovero.

Tutto quanto viene consegnato e le attività portate avanti sono verificabili sul sito http://www.supereroiincorsia.it anche se l’impegno della Casper va oltre gli ospedali pediatrici, per arrivare nelle case famiglia e nei centri, per minori perché il nucleo dell’azione di solidarietà sono sempre i più piccoli, sui quali si ripercuotono una serie di difficoltà familiari.