Giugliano. Due maestre col Covid, classe in quarantena al Primo Circolo Didattico

è il figlio di tina rispoli (3)
Primo Circolo, due maestre contagiate

Una classe del Primo Circolo Didattico in quarantena dopo due casi di positività a due insegnanti. I primi sintomi del contagio risalirebbero al 14 ottobre.  Pertanto, in via precauzionale e anticipando la competenza del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl, è stata disposta la quarantena fiduciaria per dieci giorni per gli alunni, per qualsiasi operatore e per tutti i docenti che hanno operato in tale classe fino a 48 ore precedenti la comparsa dei sintomi, ossia il 14 ottobre. Ricordiamo che, come da ordinanza regionale, la scuola elementare è attualmente chiusa. De Luca ieri aveva annunciato che da lunedì prossimo avrebbe riaperto le elementari ma il provvedimento non è stato firmato.

“Trascorsi 14 giorni di quarantena e nel momento in cui i contatti stretti risultino in salute, anche senza aver effettuato il tampone, potranno rientrare a scuola secondo le indicazioni del medico di medicina generale o pediatra”. “Tutti gli altri locali del plesso scolastico  sono regolarmente igienizzati e sanificati quotidianamente e non c’è alcuna necessità di fare astenere gli alunni dalla frequenza scolastica”.

Allarme Covid al liceo Cartesio, isolamento domiciliare per gli studenti di Giugliano e Villaricca

Allarme Covid, isolamento domiciliare per gli studenti del liceo Cartesio. “Con riferimento all’oggetto si comunica che in seguito a rilevazione positiva di SARS COV- 19 all’interno delle classi I A classico del Liceo di Giugliano  e della classe 4° sez. B del Liceo Scientifico sede di Villaricca , questa dirigenza invita i genitori degli alunni di dette classi a tenere in “isolamento domiciliare” i propri figli a partire dal giorno 19 ottobre per il principio di cautela e nell’interesse della salute pubblica”. E’ questo l’avviso apparso sul sito del liceo Renato Cartesio di Giugliano e Villaricca dopo i casi di positività al Covid -19. La dirigente scolastica, Donatella Acconcia, in un altro comunicato sottolinea:

Gli studenti e i lavoratori che, in seguito a rilevazione positiva di SARS COV- 19 all’interno di una classe, invitati dal Dirigente Scolastico a rimanere in “isolamento domiciliare” per il principio di cautela e nell’interesse della salute pubblica, devono contattare il proprio medico di medicina generale (MMG) o il pediatra di libera scelta (PLS) per ogni tipo di informazione relativa all’iter da seguire”.

Non sono gli unici casi di positività o presunta all’interno degli istituti scolastici di Giugliano. Durante la prima settimana di ottobre venne riscontrato un caso di Covid-19 nell’istituto Fratelli Maristi. Uno studente del secondo liceo risultò positivo al tampone.  L’istituto, in maniera quasi istantanea, si organizzò ad applicare con rigore il Protocollo rendendo necessaria la sospensione delle lezioni per la classe con l’alunno positivo.

Inoltre sempre agli inizi ottobre il liceo De Carlo di via Marchesella sospese le attività per procedere alla sanificazione di un’area del plesso scolastico. La “Bolla Nettuno” chiusa per permettere le operazioni di messa in sicurezza.