Giusy Attanasio, il dolore per il grave lutto: “Segui la mia bimba da lassù”

Giusy Attanasio

“Questo è ciò che mi è rimasto di te ….. nei momenti bui della mia vita ti ho sempre trovato alle mie spalle, e soprattutto a quelle della mia bambina, il mio rammarico più grande è che non sono riuscita a fartela vedere te la ricordavi piccolina , oggi lei è diventata una vera signorinella ; ma ormai tu la segui da lassù 😔 e ti chiedo di vegliare sempre su di lei ! E oggi posso dirti che sono sempre più convinta della scelta che feci all’epoca di farti diventare la madrina di mia figlia! R. I .P Maria sarai sempre nei nostri cuori ♥️”. Questo il commovente messaggio che la cantante neomelodica Giusy Attanasio ha scritto sui social per ricordare un’amica e madrina di sua figlia.

 

Il Castello riapre con Giusy Attanasio, fan in delirio: «Sembrava il Festival della canzone napoletana»

Grande successo  venerdì 30 agosto, per il ritorno de Il Castello delle Cerimonie su Real Time. Protagonista della puntata è stata l’artista neomelodica Giusy Attanasio. Nella prima puntata serale è stato trasmesso il matrimonio tra la cantante e Peppe di Donato, che si sono sposati lo scorso 14 febbraio proprio nel ristorante La Sonrisa.

“Noi siamo due napoletani veraci. Quindi non iniziamo le nostre cerimonie se non c’è il crudo, senza ‘o frutt’ ‘mare” dice Giusy. Il marito è sulla stessa lunghezza d’onda: “Perchè il napoletano è così. Una spigoletta tagliata tipo sushi, un pò di tonno, qualche ostrica.

Una cerimonia curata nei minimi dettagli. La famiglia Polese si è impegnata al massimo affinché gli ospiti della famosa cantante neomelodica passino una giornata indimenticabile. Tantissimi amici, parenti e colleghi hanno partecipato all’evento tanto desiderato ed atteso ‘dopo tanti sacrifici’ da Giusy e Peppe. “Alla Sonrisa vengo spesso per lavoro ma entrare con l’abito bianco fa tutt’altro effetto”.

Fan in delirio ieri che insieme alla loro beniamina hanno potuto rivivere le emozioni di quel giorno grazie allo show diventato noto per la presenza di Don Antonio Polese, il cosiddetto boss delle cerimonie. Il testimone del patriarca è passato a Donna Imma, intervenuta con il suo augurio durante la cerimonia di Giusy e Peppe.