Giovane accoltellato prima dell’esibizione di Giusy Attanasio, la cantante: “Vi spiego cosa è successo”

Giusy Attanasio parla all’indomani degli scontri avvenuti all’esterno di un bar di Santa Maria la Carità a pochi minuti da una sua esibizione. Secondo quanto si è appreso, poco prima del concerto della giovane cantante, si sarebbe scatenata una rissa tra giovani del posto che, inevitabilmente, avrebbe coinvolto anche lo staff della cantante. Una rissa su cui stanno indagando i carabinieri di Castellammare di Stabia che ha causato la corsa in ospedale per un giovane accoltellato e qualche contusione tra i protagonisti della zuffa, compresi alcuni addetti alla sicurezza della cantante.

Sui suoi profili social, Giusy Attanasio ha raccontato l’accaduto, chiarendo che il suo staff, compreso il marito, siano stati coinvolti nella zuffa indirettamente, ed esclusivamente in sua difesa. Ecco le parole della cantante: “Ci tenevo a precisare una cosa ai giornalisti. Accertatevi prima di ciò che realmente è accaduto! Nessuno dei componenti del mio staff ha rotto la testa a qualcuno con una bottiglia! Noi lavoriamo con tanta professionalità è sicuramente non scendiamo per litigare con la gente. Ovviamente io essendo una giovane donna nell’occhio del mirino, ho il mio staff che mi sta intorno per difendermi da questi giovani già ubriachi dalle 3 del pomeriggio, ma la rissa è iniziata stesso tra loro e noi ci siamo ritrovati in mezzo ad essa avvenuta vicino alla mia auto. Li le telecamere parlano chiaramente! Il mio staff compreso mio marito si son soltanto difesi e per di più abbiamo subito danni agli strumenti che hanno usato per ammazzarsi di botte. La cosa più essenziale e che tutti noi abbiamo rischiato la vita! Oggi stesso già partiranno le denunce tramite i miei avvocati perché un evento cosi doveva essere controllato da transenne polizia e sicurezza“.