Importantissime dichiarazioni che arrivano da Dries Mertens e Marek Hamsik. Entrambi con l’addio di Sarri erano destinati ad andare via ma invece i due azzurri pare vogliano restare. Dal ritiro del Belgio da parte di Dries Mertens, che parla del suo futuro e dell’avvicendamento in panchina come riportano Sporza.be/nl e l’altro portale belga Nieuwsblad.be : “Certo che mi piacerebbe lavorare con Ancelotti, ma vedremo, il nuovo allenatore mi ha già chiamato. Mi ha chiesto se volevo restare. Se è stato convincente? Sì, molto…”. 

LE PAROLE DI HAMSIK

Intervistato dai colleghi slovacchi del portale Webnoviny.sk MarekHamsik ha parlato del suo futuro facendo chiaramente intendere che resterà a Napoli: “Non ci sono novità sul mio futuro, ho un contratto con il Napoli per altri tre anni. Non so nulla di nuovo e non sto chiedendo un trasferimento.
Con Ancelotti ci siamo sentiti telefonicamente, sarebbe un grande onore avere un allenatore così grande, che ha vinto più di venti trofei. De Laurentiis ha portato uno che ha vinto tanto, questo mi rende felice. Quando una persona è abituata a vincere porta una mentalità vincente e qualcosa di nuovo alla squadra“.
IL RAPPORTO CON SARRI
 La squadra con Sarri ha lavorato in modo fantastico e il suo lavoro si è visto nelle prestazioni dei giocatori e della squadra sul campo. Per tre anni, la squadra è stata ricostruita ed è riuscita ad essere tra le migliori squadre europee. Non c’è niente di particolare nei grandi club se gli allenatori cambiano dopo tre anni, non c’è da farne una tragedia. Forse è arrivato al punto in cui sentiva di non poter dare di più alla squadra. Non so esattamente. De Laurentiis ha mantenuto la calma dopo la sua partenza e si è avvicinato a un altro grande allenatore.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.