Hamsik smentisce De Laurentiis: “Mai vicino alla Juve, non avrei potuto fare questo ai tifosi azzurri”

Marek Hamsik si appresta a volare in Cina per raggiungere i compagni di squadra del Dalian impegnati nel ritiro precampionato. L’ex capitano del Napoli è stato intervistato a Bratislava, in Slovacchia, da Sky Sport.

SULL’ESPERIENZA IN CINA – Hamsik si dice emozionato e pronto per affrontare una nuova avventura calcistica: “Sono emozionato e vediamo come andrà quanta nuova avventura in un paese che non conosco. Non so cosa mi aspetterà. Quando ho saputo dell’interessamento del Dalian mi sono messo in contatto con Carrasco per avere informazioni, manca ancora un po’ all’inizio del campionato e avrò tempo per ambientarmi.”

NAPOLI, UN ORGOGLIO – Hamsik lascia il Napoli dopo 12 stagioni e si definisce orgoglioso del passato partenopeo: “Posso solo ringraziare Napoli e il presidente De Laurentiis, sono orgoglioso di essere parte di questa famiglia. Non ho pianto ma ho scritto quello che sentivo con il cuore. Spero di piangere quando tornerò a Napoli per il giro di campo di fronte ai tifosi azzurri.”

SCUDETTO CHE RAMMARICO – Un’esperienza ricchissima quella con il Napoli ma nella quale non mancano i rimpianti, su tutti lo Scudetto perso lo scontro campionato contro la Juventus: “Il momento più bello? Non so dirlo precisamente, sicuramente la vittoria di un trofeo dopo 25 anni e la festa che c’è stata dopo. Anche la qualificazione in Champions: l’unica cosa che è mancata è lo Scudetto.”

MAI VICINO ALLA JUVENTUS – Tante le offerte ricevute dallo slovacco che ha precisato di non essere mai stato vicino alla Juventus“In passato ho ricevuto offerte ma non sono stato vicino alla Juve, non potrei mai fare una cosa del genere ai tifosi del Napoli. Sono stato vicino al Milan ma in azzurro mi sentivo importante e sono sempre voluto rimanere.”