I nomi dei 42 Sottosegretari del nuovo Governo Conte, un solo napoletano: Micillo non è stato confermato

Sono 42 i sottosegretari del governo Conte che giureranno alle 10 di lunedì a Palazzo Chigi: 21 i sottosegretari M5s, 18 i Dem, 2 i rappresentanti di Leu, 1 del Maie. È quanto trapela da fonti governative. Il Movimento 5 stelle conserva dunque una maggioranza di sottosegretari e anche di viceministri: ne avrà 6, mentre quattro saranno del Partito democratico. È terminata da poco a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei ministri. Sono stati nominati i sottosegretari di Stato.Sono tre i sottosegretari campani nominati questa mattina dal Consiglio dei ministri. Insieme ai confermati cinquestelle Carlo Sibilia e Angelo Tofalo, la new entry è Giuseppe De Cristofaro, nominato sottosegretario all’Istruzione in quota Leu.

Napoletano, 48 anni, De Cristofaro è stato coordinatore nazionale dei Giovani Comunisti, l’organizzazione giovanile del Partito della Rifondazione Comunista e in seguito segretario della Federazione di Napoli di Rifondazione. Eletto per la prima volta deputato alle elezioni politiche del 2006, nel 2018 fu candidato al Senato con Liberi e Uguali senza essere eletto.

Avellinese, 33 anni, Sibilia è un volto storico del M5S in Campania: tra i co-fondatori del Meetup Amici di Beppe Grillo di Avellino, fu eletto deputato alle elezioni politiche del 2013 e scelto da Grillo nel direttorio insieme con Di Battista, Di Maio, Fico e Ruocco. Primo firmatario di una legge che mirava all’abolizione delle cartelle per i piccoli debiti, fu rieletto nel plurinominale in Campania nel 2018 e promosso sottosegretario al Viminale nel primo governo Conte.

Salernitano di Pellezzano, 38 anni, anche Tofalo mantiene la delega nel cambio di governo. Già sottosegretario alla Difesa col ministro Trenta, adesso lavorerà a stretto contatto con il neo ministro dem Guerini. Come Sibilia, anche Tofalo è stato eletto deputato alle elezioni politiche del 2013 e confermato cinque anni dopo.

Ecco l’elenco completo di vice ministri e sottosegretari:

Presidenza consiglio dei ministri
Mario Turco (programmazione economica e investimenti)
Andrea Martella (editoria)

Rapporti con il parlamento:
Gianluca Castaldi
Simona Malpezzi

Affari UE:
Laura Agea

Esteri:
Emanuela Del Re VM
Manlio Di Stefano
Marina Sereni VM
Ivan Scalfarotto
Riccardo Merlo

Interni:
Vito Crimi VM
Carlo Sibilia
Matteo Mauri VM
Achille Variati

Giustizia:
Vittorio Ferraresi
Andrea Giorgis

Difesa:
Angelo Tofalo
Giulio Calvisi

Economia:
Laura Castelli VM
Alessio Villarosa
Antonio Misiani VM
Pierpaolo Baretta
Cecilia Guerra

MiSE:
Stefano Buffagni VM
Alessandra Todde
Mirella Liuzzi
Gianpaolo Manzella
Alessia Morani

Politiche agricole:
Giuseppe L’Abbate

Ambiente:
Roberto Morassut

MIT:
Giancarlo Cancelleri VM
Roberto Traversi
Salvatore Margiotta

Lavoro:
Stanislao Di Piazza
Francesca Puglisi

Istruzione:
Lucia Azzolina
Anna Ascani VM
Giuseppe De Cristofaro

Cultura:
Anna Laura Orrico
Lorenza Bonaccorsi

Salute:
Pierpaolo Sileri VM
Sandra Zampa

Spadafora: «Bella squadra per andare avanti fino a fine legislatura». «Bella squadra di grandi competenze per rinforzare il governo e andare avanti fino alla fine della legislatura». Lo ha detto il ministro alle politiche giovanili e allo Sport Vincenzo Spadafora al termine del Consiglio dei ministri che ha nominato la squadra dei sottosegretari del governo Conte II. Spadafora ha anche ringraziato tutti i sottosegretari uscenti.

Salvini: «Da Pd e M5S vergognosa spartizione delle poltrone». «Continua la vergognosa spartizione di posti e poltrone di Pd e M5s. Festeggiate e mangiate finchè siete in tempo tanto prima o poi gli italiani vi manderanno a casa». Lo afferma il leader della Lega Matteo Salvini commentando la nomina dei sottosegretari e vice ministri del governo.

Non è stato confermato nell’incarico di sottosegretario Salvatore Micillo

Non è stato confermato nell’incarico di sottosegretario Salvatore Micillo, che dunque torna l suo ruolo di deputato: “Lascio il mio lavoro al ministero dell’ambiente, ma continuo la mia battaglia dalle aule della Camera dei Deputati. Grazie agli Uomini dello Stato che ho incontrato in questa meravigliosa esperienza. Essere stato il Sottosegretario più giovane della storia di questo Ministero mi ha riempito di orgoglio. Grazie a tutti per i messaggi che mi avete inviato per domandarmi delle notizie”.