Ibrahimovic nei guai, dure accuse al giocatore: «Ha ucciso un leone e l'ha portato a casa come trofeo»
Ibrahimovic nei guai, dure accuse al giocatore: «Ha ucciso un leone e l'ha portato a casa come trofeo»

Zlatan Ibrahimovic avrebbe sparato e ucciso un leone in Sudafrica nel 2011. L’accusa al giocatore del Milan arriva dal sito Expressen, per il quale l’atleta ne avrebbe importato il cranio, la mascella e la pelle come trofei da esporre nella sua abitazione a Malmö. Stando ad una fonte citata nell’articolo, lo svedese avrebbe partecipato ad una battuta di caccia. Insieme ad altre persone, difatti, il giocatore del Milan sarebbe riuscito a portare in patri il suo ‘trofeo’ dopo che l’animale è stato abbattuto.

Il commento di Humane Society International

«Pagare enormi somme di denaro per uccidere degli animali selvatici da esibire in casa è una pratica triste e crudele. Danneggia la conservazione di molte specie ed è frutto di un retaggio coloniale – commenta Humane Society International (HSI) – . Centinaia di migliaia di mammiferi selvatici, comprese specie minacciate o a rischio d’estinzione, vengono uccisi ogni anno dai cacciatori. Questi preferiscono uccidere gli animali più grandi e imponenti, portando al declino delle popolazioni di leoni, leopardi, elefanti e rinoceronti. In Sud Africa la situazione è particolarmente grave. Qui si trovano più di 400 strutture che allevano commercialmente in cattività circa 10.000 – 12.000 leoni. La maggior parte di questi è destinata al “trophy hunting”, ovvero la caccia in aree recintate dove gli animali non hanno nessuna possibilità di fuga. Secondo HSI/Africa, la maggior parte dei trofei di leone esportati dal Sudafrica sono leoni che provengono proprio da questa industria».

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

 

 

Pubblicità